La Roma Calcio Femminile non poteva auspicare un inizio d’anno migliore. Le capitoline, infatti, si avvicinano al secondo impegno ufficiale del 2022 – che domenica 16 dicembre le vedrà ospitare il Firenze a Fiano – forti del convincente successo per 2-0 sulla competitiva Mediterranea e dell’ufficialità sull’approdo in giallorosso della talentuosa Bea Martin.

MED – Il blitz sull’isola dei quattro mori, ciò non bastasse, ha significato per il roster guidato da Roberto Chiesa il primo acuto in trasferta della stagione 2021-22. “Ottenerlo solo ora, ovviamente, non è una cosa che ci fa piacere – premette Tamara Vitale, autrice di una rete sulla compagine sarda -, ma farlo contro la Mediterranea ci riempie di soddisfazione anche perché, a mio modo di vedere, sono veramente brave. Probabilmente, questa vittoria rappresenta per noi il punto di svolta decisivo”.

LA SITUAZIONE –
Lo sbarco della spagnola ex Stein Cascavel nella Capitale, inoltre, ha contribuito a fare il pieno di fiducia ed entusiasmo nell’intero ambiente giallorosso: “L’arrivo di Bea Martin era quello che ci voleva: è una top player e, fortunatamente, ha scelto la Roma”, asserisce il capitano, ben conscia del potenziale ancora inespresso dal suo team: “Siamo un bel mix di esperienza, tecnica e spensieratezza – spiega la numero 5 -, ma, come detto più volte, i margini di miglioramento sono enormi e sono proprio quelli che ci permetteranno di arrivare in alto”. Le romane, contro il Firenze, avranno la chance di inanellare il terzo acuto di fila: “Servirà la stessa cattiveria, unione e intensità di domenica scorsa – chiosa Vitale -. Nessuna partita è vinta finché non lo si dimostra con i fatti sul campo”. Domenica 16 sarà un vero esame.

Alessandro Cappellacci