Ha ancora l’amaro in bocca il Virtus Ragusa per la sconfitta subita nel finale lo scorso weekend. Lo ribadisce Chiara Pernazza che guarda alla gara contro lo Statte come ad una trasferta molto impegnativa, non solo per la qualità dell’avversario…
Come state dopo la sconfitta di misura contro il Florentia?
“Resta l’amaro in bocca per i tre punti che ci siamo viste soffiare via nel finale, dopo essere state sempre sopra nel punteggio. Si pensa già al prossimo avversario, cercando di non commettere gli stessi errori”
Dalla Sicilia alla Puglia, un viaggio breve rispetto ad altri ma contro una grande, lo Statte. Che partita ti aspetti?
“Potrebbe sembrare breve ma senz’altro risulta più lunga di molte altre trasferte, ad ogni modo non è di certo un limite questo. Sarà una partita difficile per svariati aspetti ma sono sicura che molto dipenderà dal nostro approccio e dalla nostra ‘fame'”
Vi troverete davanti una grande squadra e, soprattutto, dovrete affrontare Renatinha e compagne. Cosa pensi dello Statte e quali sono secondo te le maggiori qualità di questa squadra?
“Lo Statte quest’anno ha composto una squadra molto forte, con gente d’esperienza, grandi individualità ed è, a mio avviso, una delle favorite nella corsa allo scudetto. A prescindere dall’avversario, per fare bene, noi dobbiamo imporre il nostro gioco con convinzione”.