Ci voleva una vittoria per la Virtus Ragusa dopo la sconfitta col Fondi, e così è stato: la compagine di mister Nobile si è infatti aggiudicata i tre punti col Ciampino in una partita combattuta e di grande valore, sia per classifica che per morale. Ora il turno di pausa cui approfittare per rifiatare un po’. Intanto, noi di Ladyfutsal abbiamo parlato del momento di forma delle siciliane con Patri Jornet, appena rientrata con un gol domenica scorsa.

Allora Patri, contro la Virtus Ciampino è arrivata una vittoria importante…

“No importante, importantissima. Dobbiamo vincere tutte le partite se vogliamo vincere il campionato. Chiara era squalificata, io ero rientrata dopo tre settimane perché sono stata ferma per infortunio. Ho giocato senza fare neanche un allenamento, era una partita difficile e ho stretto i denti. Non ero neanche sicura di entrare, ma dopo quattro minuti perdevamo 2-0, quindi mi sono riscaldata e sono entrata per dare una mano. È stata una partita durissima: il Ciampino è una squadra veramente forte, faccio loro i complimenti perché dal primo all’ultimo minuto ci hanno pressato da paura, non ci lasciavano fare il nostro gioco. Ma noi abbiamo saputo usare la nostra tecnica individuale e la nostra capacità di fare gol, alla fine abbiamo praticamente sfruttato tutte le occasioni avute. C’è stata anche un po’ di fortuna, che magari in altri match non c’è stata. È stata una gara bella, di quelle che ti godi veramente perché fino all’ultimo avremmo potuto vincere noi o loro”.

Ci risentiamo dopo qualche mese dal tuo arrivo al Ragusa: come procede il tuo ambientamento, sia in squadra che in città?

“Ho dovuto fare una preparazione intensa, perché fino a metà novembre sono stata in Costa Rica per motivi di lavoro, quindi non avevo la condizione atletica. A livello di gambe non ero pronta. Ho subito giocato due partite importantissime, mi sono poi infortunata però piano piano sono tornata ad allenarmi. Ho passato un periodo abbastanza brutto, ma ho contribuito comunque a qualificarci alla Final Four e stiamo andando molto bene in campionato. Mi dispiace tanto non aver potuto giocare contro il Fondi, lì proprio non potevo rischiare. Con il Ciampino fortunatamente ci siamo rifatte e io mi sto riprendendo dall’infortunio. Come va in squadra? Benissimo: mi trovo davvero molto bene, sia in squadra che in città. Abito a Marina di Ragusa, ho il mare, c’è un bel clima. Non fa freddo come quando vivevo a Roma…! Ora penso solo a rimettermi in formissima, voglio vincere a tutti i costi sia campionato che Coppa”.

A proposito, è di pochi giorni fa l’ufficialità delle Final Four a Mestre. C’è già il pensiero alla Coppa o per ora siete concentrate soltanto sul campionato?

“Sono molto sincera: non ci stiamo ancora pensando. Stiamo lavorando sulla tecnica e sulla tattica con il mister, ma per ogni domenica, perché per noi ogni gara di campionato è già una finale. Vincere tutte le partite dipende solo da noi. Nello spogliatoio ad esempio ancora non si parla della Coppa, quando si avvincerà il momento sicuramente lo faremo. Per adesso siamo concentrate sul campionato e a fare bene”.

Valentina Pochesci

Foto Virtus Ragusa Futsal