Tre punti e sto. In vista del match contro il Florentia, Filomena Othmani è inamovibile.

La sconfitta contro il Real Grisignano brucia ancora, motivo per cui contro la formazione viola non sono possibili risultati diversi dalla vittoria.

Lo scivolone di settimana scorsa non ci voleva. Quanto è stata grande la delusione e quanto invece la consapevolezza che avreste potuto fare di più?
“Lo scivolone della settimana scorsa non ci voleva, sono delusa della nostra prestazione… Potevamo fare di più… Poi una pedina fondamentale Pegue è venuta a mancare per un piccolo incidente in campo…”
Domenica affronterete in trasferta una squadra che è molto cambiata rispetto all’inizio del campionato. Come vedi il Florentia?
“Domenica affronteremo il Florentia, non sarà facile.. Abbiamo visto non è la squadra dell’andata ma, a prescindere da questo, in settimana ci siamo allenate per affrontare la partita di domenica e fare una buona prestazione, imporre il nostro gioco e portarci i tre punti a casa”
Qualificarsi per le finali Scudetto è ancora possibile. Quali pensi siano le vostre principali avversarie in questo senso?
“Qualificazione è una parola che a me fa venire i brividi… E’ il primo hanno che gioco in questa categoria e siamo neopromosse, quindi sarebbe bello arrivare alla qualificazione, perché siamo una squadra temuta e che può sicuramente arrivare in una buona posizione. Le principali avversarie? Parlerà il campo”
Cosa vi manca per essere al top e non avere cali improvvisi?
“Stiamo lavorando da tre settimane per affrontare il girone di ritorno. Ci vuole concentrazione, stiamo lavorando sul nostro gioco, impegnandoci per crescere sempre di più”.