“Il risultato non riflette quello che si è visto in campo e la partita è girata a causa di episodi arbitrali”. Così Luca Causarano, presidente della Virtus Ragusa, ha voluto riassumere il proprio pensiero in merito alla sconfitta delle sue ragazze contro Montesilvano. L’1-6 è dunque, secondo il numero 1 delle siciliane, un risultato troppo pesante e bugiardo. Anche e soprattutto per “decisioni arbitrali discutibili”. Ecco l’intervento integrale che Causarano ha rilasciato a Lady Futsal:

“Siamo molto dispiaciuti perché la maggior parte del movimento vede solo un risultato che, nel caso della partita di ieri, è quanto mai bugiardo. La gara è stata in assoluto equilibrio per 30 minuti e avrebbe potuto prendere una direzione piuttosto che un’altra fino a metà del secondo tempo. Quello che dispiace è che le decisioni arbitrali, come è abbastanza chiaro dalle immagini, abbiano fatto sì che la gara venisse indirizzata. Con tutto il rispetto che proviamo per il Montesilvano, un avversario che era favorito e più forte sulla carta, ricco di fuoriclasse, è comunque un peccato che un match venga “compromesso” per delle scelte arbitrali”.

GLI EPISODI“La partita è stata anche diretta senza intoppi nel primo tempo, ma nella ripresa gli arbitri sono un po’ saliti in cattedra. Tutto è girato su un rigore (il gol del 2-1 ndr) fischiato per un fallo di mano di Pegue, quando il tiro arrivata da distanza ravvicinatissima. Poi, a seguito delle proteste, in 8 minuti sono stati fischiati sei falli di cui cinque discutibili. Addirittura due di questi sono stati fischiati nella stessa azione, come si può evincere dagli highlights. Anche in occasione del fallo sul tiro libero (da cui poi scaturirà il 3-1 ndr) c’era prima un’infrazione non ravvisata su una nostra giocatrice. Così anche quella che era una partita in perfetto equilibrio svolta inevitabilmente. Chi vede solo il 6-1 finale pensa a una passeggiata di Montesilvano a Ragusa, non è stato così”.

CONCLUSIONI“Lasciamo giudicare le immagini. Quello che vorrei sottolineare è che è un po’ antipatico che siano le scelte arbitrali, giuste o sbagliate che siano, a spostare da una parte o dall’altra l’inerzia dell’incontro. Quindi desidereremmo avere più rispetto. Inoltre, notiamo che dalla scorsa stagione il fatto di essere diretti da arbitri siciliani è tutt’altro che un vantaggio. Forse per non far trapelare favoritismi e dimostrare di essere imparziali nei nostri confronti finiscono per non fischiarci nulla”, ha concluso Causarano.

DI SEGUITO, ECCO IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS E GLI EPISODI CONTROVERSI.