Aspettando i gironi che usciranno di fatto domani pomeriggio, siamo andati a scoprire la realtà della Virtus Ragusa, che da settembre si preparerà ad affrontare la A2. Una nuova sfida per la squadra siciliana del presidente Luca Causarano, il primo a credere nella promozione e a lavorare per una squadra all’altezza:

“Sono entrato in questa società da poco più di un anno. L’obiettivo era quello di puntare subito alla promozione nel campionato nazionale e ci siamo riusciti grazie anche ad alcuni innesti che sono entrati a dicembre. Ci è sembrato subito un piccolo sogno raggiunto, ma ora bisogna continuare a far bene”.

Cosa ti aspetti da questa serie A2?

“Il livello sarà superiore ma siamo fiduciosi perche abbiamo seguito il girone sud dello scorso anno e credo che potremmo fare un buon percorso anche in questa stagione. Ci auguriamo che la Divisione riesca a formare dei gironi un po’ più sostanziosi perché sarebbe un peccato ritrovarsi ad affrontare solo undici squadre. Se andiamo a dividere gli impegni economici per il numero di gare, si arriverebbe a cifre spropositate e a parer mio, sarebbe poco gratificante per tutti. Magari avere tre gironi porterebbe a un campionato più entusiasmante e intenso che permetterebbe di ammortizzare i costi. Comunque sia aspettiamo queste ultime ore di attesa per sapere cosa sarà di tutti noi…”.

Parliamo un po’ di mercato…

“Abbiamo confermato il quintetto base dello scorso anno con Othmani, Brkan, Narumi, Di Simone e D’Angelo. A loro si sono aggiunte Chiara Pernazza dal Kick Off, Marta Palermo nel giro della Nazionale under17 di Menichelli, Claudia Sirna portiere della rappresentativa siciliana, Laura Li Noce pivot classe 2000 e Arianna Li Noce. Stiamo lavorando ancora per un paio di innesti da inserire, di cui uno di esperienza. Contiamo di chiudere il mercato nei prossimi giorni”.

S. Cer.