Continua il grande momento della Virtus Ragusa che, dopo aver battuto il Vittoria in Coppa, l’ha fatto anche in campionato: un successo che è valso il primo posto in classifica, in coabitazione proprio con le “dirimpettaie” e le romane della Coppa d’Oro. Abbiamo fatto il punto della situazione con Sandra Brkan, fiero capitano della compagine di mister Ferrara.

Ciao Sandra, che settimana per la Virtus Ragusa!

“Sì, veramente una bella settimana per tutta la Virtus Ragusa. Abbiamo passato il turno di Coppa e abbiamo raggiunto le prime in classifica. La differenza nei derby l’ha fatta sicuramente l’essere state molto ciniche sotto porta, abbiamo creato un bel gioco di squadra e non abbiamo sbagliato quando dovevamo segnare. Sia nella prima che nella seconda partita abbiamo messo la giusta grinta e voglia sin dall’inizio, raggiungendo quello che ci eravamo prefissati ovvero 2 vittorie su 2”.

Ora vi aspetta la PMB ultima in classifica: sarà importante tenere alta la concentrazione…

“Dalle esperienze nelle partite precedenti posso dire che sicuramente non sarà una partita facile per noi. L’errore più grande che possiamo fare è sottovalutare gli avversari. Dobbiamo affrontare tutte le squadre con la stessa concentrazione, lottando per i 3 punti e adesso anche per mantenere la vetta della classifica”.

Da capitano cosa ti piace di più della tua squadra? Ti aspettavi di essere prime in classifica?

“Sicuramente essere primi in classifica è stata una sorpresa, più che altro perché non conosciamo bene le squadre laziali, quindi era, ed in parte lo è ancora, tutto un punto interrogativo. Sono contenta e soddisfatta della mia squadra e del fatto di essere momentaneamente prime. Da capitano la cosa che mi piace di più è che non molliamo mai, prova ne è la vittoria ad 1 secondo dalla fine contro il Real Praeneste. Stiamo crescendo ogni giorno a livello di gioco e siamo un bel gruppo, dove ognuna mette le proprie individualità al servizio della squadra”.

Siete una squadra che sta diventando sempre più ambiziosa: tu personalmente cosa ti auguri?

“Da neopromosse, l’obiettivo iniziale era sicuramente mantenere la categoria. Visto l’attuale momento positivo sicuramente le aspettative della società salgono. Ciò che auguro a questa squadra è di vincere più partite possibili, ma soprattutto di raggiungere la final four di Coppa Italia: io l’ho già vinta qualche anno fa con la Thienese, è indubbiamente un’esperienza bellissima che spero di poter rifare con le mie attuali compagne”.

Valentina Pochesci

(Foto: pagina Facebook Virtus Ragusa)