È arrivato il grande momento. È arrivata la Coppa Italia di Serie A2. Vero obiettivo – dichiarato – di casa Virtus Ciampino, una delle squadre più agguerrite quando si parla di coppe e trofei: “Siamo molto cariche, quello a cui puntiamo ormai è noto: vogliamo la coppa” – ci ha detto Francesca Lucentini, contattata in esclusiva – “Siamo pronte e ci stiamo preparando a giocarla da inizio stagione. Ci aspetta una grande gara contro una buonissima squadra come la Woman Napoli. In campionato le abbiamo battute, sono state penalizzate dal fatto di essere venute a giocare in casa nostra. Sarà una partita a eliminazione diretta, ma a noi cambia poco. Il mister ci fa preparare ogni gara sempre come se fosse uno scontro diretto”.

Tra l’altro la Virtus ha dimostrato di essere in palla. Nelle prima partita del 2020, le ragazze di Del Papa ha archiviato la pratica Olympia Zafferana senza troppi patemi d’animo. Curioso che, come all’andata, le giallorosse abbiano chiuso in vantaggio 3-0 la prima frazione. Ma questa volta hanno vinto senza essere rimontate: “La squadra sta bene. Prima avevamo un problema tra primo e secondo tempo, approcciavamo male la ripresa. Ci abbiamo lavorato e ci stiamo lavorando. È solo l’inizio di quello che dovrà succedere da qui in poi nel resto del campionato, dobbiamo mantenere sempre la concentrazione tra primo e secondo tempo. Ripartire dopo un lungo periodo di stop, comunque, non era semplice”.

A proposito di Serie A2. La prossima partita (dopo l’incontro di coppa) potrebbe essere la più importante della stagione. In caso di vittoria sulla Coppa D’Oro, prima della classe, la promozione diretta non sarebbe un’utopia: “Il campionato non sparisce (ride, ndr). Quella con la Coppa D’Oro sarà una gara difficile, loro giocano in un campo molto diverso rispetto al nostro e lo soffriamo particolarmente. All’andata abbiamo fatto un’ottima prestazione, al contrario loro probabilmente, ma al ritorno sarà un’altra partita. Però ci penseremo dopo la partita di coppa”.

Ma come sta andando la stagione di Lucentitni?: “Direi bene, ho un ottimo rapporto con tutti: società, compagne e allenatore. Ovviamente ci sono alti e bassi come in tutte le squadre, ma c’è sempre voglia di aiutarsi le une con le altre e questa è una condizione sempre difficile da trovare”. E allora per programmare l’anno nuovo non c’è fretta: “Non ho grandi progetti per il 2020, sto vivendo l’anno così come viene godendomi il momento di serenità attuale”. Un passo alla volta. Il prossimo della Virtus Ciampino e di Lucentini sarà indirizzato verso la Coppa Italia.