Senza togliere alcun merito alla squadra di mister Galantini, quella andata in scena al PalaLevante è stata una riuscita festa di compleanno, dove la festeggiata era la squadra del Real Praeneste e tra gli invitati figurava la Virtus Ciampino che ha lasciato sul campo un graditissimo regalo per Marsili e compagne: la vittoria.

Non si spiega altrimenti la prestazione di una squadra che poco ha a che vedere con quella vista appena 7 giorni fa, il vantaggio di due reti, firmate da Lucentini e Carullo, buttato al vento nel corso della gara, le occasioni mancate da Di Ventura, Carullo e Lucentini che avrebbero potuto chiudere la partita che resta invece in sospeso, grazie anche a Salomone che a metà del primo tempo accorcia le distanze.

Al palo, nella prima azione della ripresa, di Salomone, risponde la traversa di De Luca, ma all’11° Correale approfitta di una corta respinta di Taccaliti e ristabilisce la parità. Del Papa inserisce immediatamente il portiere di movimento, ma la mossa non paga e la Virtus si ritrova sotto.

Di Ventura riagguanta praticamente da sola il pareggio, ma l’espulsione di Taccaliti per tocco di mano fuori dall’area, a 3 minuti dal termine, regala una punizione che Marsili trasforma nel vantaggio delle padroni di casa. È di nuovo portiere di movimento, è di nuovo il Real Praeneste che va a segno. Buon Compleanno dalla Virtus Ciampino.

Ufficio Stampa Virtus Ciampino