Domenica la Virtus Ciampino è caduta contro la Coppa d’Oro, ma per Gessica De Luna questa sconfitta è uno scivolone già archiviato. Pivot, classe ’88, Gessica ha un legame molto forte con la società romana, cui è tornata tre anni fa dopo le esperienze con la Lazio e con la Rosa dei Venti. Nel suo palmarès figura, tra l’altro, la Coppa Nazionale vinta proprio con la Virtus.

In questa intervista rilasciata in esclusiva a Ladyfutsal, Gessica ci confida le sue sensazioni sulla stagione e suona la carica per le prossime sfide…

Ciao Gessica! Per prima cosa, un tuo commento sulla partita di domenica.
“Partita pessima, ma per quanta mi riguarda già dimenticata. Ora penso a quella di domenica e a fare il nostro gioco, giocando da Virtus e cioè tirando fuori personalità e cattiveria”.

Come giudichi questo avvio di campionato?
“Non giudico la mia squadra, ma posso solo dire che dobbiamo impegnarci di più e già dalla prossima partita dovremo far vedere veramente chi siamo. Io credo in questo gruppo e giocando da Virtus non ce n’è per nessuno!”.

Il tuo obiettivo?
“Dare sempre il massimo”.

Parlaci un po’ del tuo percorso nel futsal e del tuo legame con la Virtus Ciampino…
“Il mio percorso nel futsal è stato sempre un crescendo, venendo dal calcio a 11. Mi sono tolta qualche soddisfazione personale vincendo il titolo di capocannoniere qualche stagione passata, vincere il campionato con la Virtus Roma e con il Montemurro, stagione spettacolare. Ma l’ultima e direi la più emozionante soddisfazione è stata vincere una coppa Nazionale proprio con questa società, la Virtus Ciampino, che alla fine non è solo una società, ma anche una piccola famiglia”.

Gessica, hai un sogno nel cassetto?
“il mio sogno di sicuro non è nel cassetto, perché è troppo ordinato (ride, ndr). Calcisticamente parlando è sul campo, quindi divertirmi giocando e vincere!”.

Valentina Pochesci