La Virtus Ciampino è chiamata a una pronta reazione dopo il kappaò interno patito per mano dello Shardana nello scorso weekend. Di fronte alle aeroportuali, al PalaPellini di Perugia, ci sarà stavolta la matricola Real Gryphus, nell’incontro valevole per la nona giornata di regular season della Serie B femminile.

REAL GRYPHUS – “Siamo molto cariche – esordisce Ylenia Campanelli -, come in ogni partita. Aumentiamo l’intensità degli allenamenti, settimana dopo settimana, per essere pronte al meglio”. Seppur neopromossa, la compagine umbra, a quota otto nel girone B, si presenta come un’avversaria insidiosa per le giallorosse: “Il Gryphus è una bella squadra – afferma l’ultimo -, e con questo piccolo scarto di punto la sfida sarà sicuramente avvincente”.

IL GRUPPO – Quella che domenica 9 dicembre arriverà nell’impianto sportivo di Viale Pompeo Pellini sarà la solita compagine determinata e compatta, dentro e fuori il 40×20. “Riponiamo molta fiduciosa nel percorso che abbiamo intrapreso insieme – asserisce la classe ’94 -. Siamo un gruppo solido e molto affiatato”. Ogni seduta al PalaTarquini, perciò, rappresenta la perfetta occasione per compiere altri preziosi passi nel percorso di crescita del main roster guidato da Marco Abati. “Dopo ogni gara – spiega la numero 11 del team di Via Mura dei Francesi – cerchiamo di individuare cosa migliorare, lavorando sulle criticità in modo da essere pronte per i prossimi match”.

L’AMBIENTE – L’ex La Coccinella, con un background sportivo maturato anche nella disciplina 11vs11, è alla sua prima esperienza tra le fila virtussine: “Passare da un contesto in cui stai da anni, e che ormai senti come una famiglia, a uno nuovo, all’inizio spaventa un po’, ma mi sono tuffata in questa nuova avventura e subito mi ci sono ritrovata. Si è creato con tutte un legame immediato, simile a un’amicizia di lunga data, basato su fiducia, ironia e sensibilità, che continua a crescere”, conclude Campanelli.

Ufficio Stampa Virtus Ciampino