Pescara a riposo con un altro punto d’oro nel cassetto. Un po’ perché ottenuto in piena emergenza, un po’ perché in rimonta. Un po’ perché un derby è sempre un derby e uscirne a testa altissima dà sempre quel pizzico di emozione in più. Anche per Alessia Valendino, infatti, è stato così.

“Mi ritengo soddisfatta per la situazione in cui eravamo (ben 4 le assenze totali, n.d.c.), ma so che al completo avremmo potuto dare molto di più. La reazione sul doppio svantaggio? È qualcosa che dal Pescara, in qualche modo, ci si aspetta sempre. Siamo la squadra che non molla mai e anche stavolta l’abbiamo dimostrato, andando oltre la stanchezza e le difficoltà di una rosa molto ridotta numericamente. Aspettiamo i rientri per capire fino a che punto potremo arrivare, ma posso già tranquillamente dire che daremo filo da torcere a tutti”. Da ieri – intanto – la formazione Under 19 della quale la pugliese sarà elemento di preminente importanza è stata ufficialmente iscritta al campionato di categoria.

“Dato che sarà il mio ultimo anno nel settore giovanile, cercherò di cogliere la palla al balzo”. Ma lo fa per la maglia, più che per sé stessa. “Essere una giocatrice biancazzurra mi riempie di orgoglio: è una società che ho sempre seguito da fuori, della quale fidarsi ciecamente e farne parte, per me, equivale alla realizzazione di un piccolo grande sogno. Voglio aiutare la squadra in questa nuova esperienza e spero che – con la collaborazione di Guadalupe e delle altre – possano arrivare dei bei risultati collettivi. Sia con l’Under che con la prima squadra, mi trovo in un contesto in cui si aiuta tanto e ognuna prova a essere punto di riferimento per l’altra: sono felice di aver ritrovato qui la voglia di giocare che avevo perso un po’ di tempo fa. Ogni giorno ho una motivazione in più per credere in quel che faccio e per credere in me stessa”.

E tutto il Pescara, a sua volta, è pronto a credere nelle Azzurre (e biancazzurre) che da ieri sono riunite per l’ultimo raggruppamento prima del Main Round. “Facciamo loro il nostro più grande in bocca al lupo. Alle mie compagne dico solo di mettere in campo la stessa grinta che hanno con noi ogni domenica: dal loro 100% uscirà fuori un’ottima prestazione per tutta l’Italia”.


Ufficio Stampa Pescara