LadyFutsal torna in casa Union Fenice. Le veneziane occupano la terza piazza del girone A, e c’è grande entusiasmo in vista della Final Four che l’Union ospiterà insieme al Granzette. Per parlare di questo, e non solo, abbiamo contattato il dirigente Sonia Allegra.

Sonia, qual è il tuo bilancio finora del campionato? Ti aspettavi una stagione così importante?

“Il mio bilancio è molto positivo, ma per la mia mentalità può essere sempre meglio. Se devo essere sincera, no, non mi aspettavo una stagione così: da sparire ad essere tra le protagoniste. Sono fiera di tutto ciò”.

Ospiterete la Final Four insieme al Granzette. Come avete accolto questa notizia e  cosa significa per voi?

“Se vuoi sapere una cosa, io ero l’unica scettica per ospitare una manifestazione del genere, mi sembrava troppo, siamo una società nuova, con molta passione per questo sport. Poi mi sono detta ‘ma sì, buttiamoci!’ Quando ho saputo che era stata accettata la nostra proposta, ero felice e super gasata, mi hanno un po’ infastidito le polemiche, da buona terrona ho dovuto placare il mio istinto, avrei voluto rispondere. Una volta tranquillizzata sto partecipando attivamente al progetto”.

Hai un messaggio da divulgare alle squadre in vista di questa cruciale parte di stagione?

“Il mio messaggio è sempre lo stesso, abbiamo la possibilità di giocare uno degli sport più belli al mondo, ci si deve divertire, rispettare tutti ed essere umili. E questo lo dico anche  a tutte le altre squadre: divertimento e rispettiamoci con tanta umiltà”.

Fabio Pochesci