Un cammino tortuoso, quello dell’Union Fenice nel girone d’andata. Ora il percorso della squadra veneta ha ripreso il suo corso: sono arrivati tre successi consecutivi e una nuova ventata di positività. Ora alle porte c’è la sfida col Chieri. Ne parliamo con Ketty Gava.

Dopo un periodo complesso sono arrivate tre vittorie consecutive. Come sta oggi l’Union Fenice?

“La squadra sta bene, dopo le vittorie ha sicuramente acquisito morale e fiducia e, inoltre, recuperato infortuni – quasi tutti – e squalifiche”.

Adesso c’è il Chieri, una gara sicuramente impegnativa. Come la state preparando?

“Il Chieri è una squadra giovane e ci darà sicuramente filo da torcere. In queste settimane stiamo lavorando duramente e curando i dettagli che, spesso, sono quelli che fanno la differenza”.

Sei cresciuta nel calcio a 11: come ti sei avvicinata al futsal?

“Durante l’estate 2015 mi è stato chiesto se volevo provare una nuova esperienza nel mondo del futsal e ho accettato la sfida. Si è rilevata poi una scelta molto positiva”.

Cosa ami del tuo ruolo di portiere?

“Del mio ruolo mi piace molto avere quella sorta di responsabilità in più e quel senso di “pazzia” che ci caratterizza”.

Che Fenice di auguri di vedere da qui alla fine del campionato?

“Mi auguro di vedere una Fenice in un continuo miglioramento, che porterà a successi e soddisfazioni”.

Valentina Pochesci

(Foto @Union Fenice)