L’Union Fenice non vuole smettere di sorprendere. Nel primo anno di questa società, le veneziane hanno sorpreso tutti, occupando dall’inizio della stagione le prime posizioni del girone A. Merito di un grande gruppo e di un’ottima struttura societaria, tanto da aggiudicarsi (insieme al Granzette) la Final Four di Coppa Italia. A LadyFutsal, Alberto Bovo, segretario e coordinatore del team veneto ci racconta tutto l’entusiasmo e l’orgoglio di questa annata.

La Final Four si avvicina, voi la ospiterete. Come si sente a riguardo? Cosa si dice dalle vostre parti?

“Mi sento molto orgoglioso di poter ospitare l’evento assieme al Granzette, siamo felici di essere stati scelti e sappiamo che sarà un impegno importante. E’ una manifestazione a cui vorremmo tenere fede nel migliore modo possiible, per far sì che siano due giorni di festa per le squadre e per i tifosi che avranno l’occasione di assistere a dell’ottimo calcio a 5 femminile. Dalle nostre parti c’è un continuo aumento di interesse, stiamo mettendo al corrente gli enti e le altre società: sono tutti entusiasti. Inoltre, a Mestre è la prima volta che si organizza una finale di calcio a 5 di questo livello, per noi è un orgoglio”.

Che voto dà a questa stagione?

“Ci meritiamo un bel 9. Siamo nati all’ultimo momento, eravamo quasi destinati a scomparire e invece ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo trovato un gruppo di ragazze fantastiche. Sapevamo di poter contare su di loro ed è stata la scelta piu giusta: ci hanno ripagato nel miglior modo. Siamo andati oltre le nostre aspettative, è un gruppo molto bravo sia a livello tecnico che umano, oltre alle ragazze, menziono anche il mister e tutto lo staff tecnico che è cresciuto molto, sono tutte persone di primo ordine. Non siamo ancora sazi e speriamo di raccogliere altre soddisfazioni”.

I vostri obiettivi?

“Siamo in Final Four e dunque noi ci proveremo, ci faremo in quattro per fare del nostro meglio, giocando in casa abbiamo maggiori responsabilità.
In campionato invece, stiamo giocando punto a punto il primato in classifica, domenica affrotniamo nello scontro diretto il Tombolo, sarà una partita aperta. Devo dire che tutte le squadre di vertice potrebbero chiudere la primo posto”.

Fabio Pochesci