Reduce da un bella gara con l’Angelana, pareggiata per 3-3, l’Unicusano Queens Tivoli domani ospiterà l’FB5 Team Rome. La sfortuna purtroppo continua ad accanirsi sulla squadra di mister Aliberti, che deve fare i conti con numerose infortunate. Ma Michela Luconi è fiduciosa: il gruppo sta facendo fronte alle difficoltà con la forza dell’unione che si è creata tra le ragazze.

Ce lo racconta in questa intervista concessa in esclusiva a Ladyfutsal, dove, oltre a commentare il periodo della sua squadra, Michela ci confessa anche le emozioni legate al suo primo gol in Serie A, arrivato proprio contro l’Angelana.

Ciao Michela! Per prima cosa, un tuo commento sulla gara di domenica?
“Eravamo consapevoli che avremmo affrontato un’ottima squadra, che veniva da quattro vittorie consecutive e mentalmente più forte rispetto a noi, reduci da due sconfitte e dai tanti infortuni capitati nelle precedenti partite. Nonostante questo è stata una gara molto equilibrata, noi poche a disposizione del mister stiamo dando tutto e fare di più in questo momento è davvero difficile”.

Hai realizzato il tuo primo gol in A: emozioni?
“Sono molto contenta per il mio primo gol arrivato forse in un momento inaspettato, certo che se avessimo portato a casa i tre punti avrebbe avuto tutto un altro valore”.

Tante infortunate tra voi, come state gestendo questa situazione?
“Non è un bel periodo per noi, tanti infortuni e non poter lavorare con il roster al completo rende tutto più complicato anche per il mister. Sono contenta però della reazione che abbiamo avuto: si è creata una bella unione ed essendo un gruppo nuovo è una cosa ancora più bella, che ci trasmette quella carica in più per fare bene in campo anche per le ragazze che sono fuori”.

Sei in squadra con tua sorella gemella Sara: come vivete questa passione comune?
“Condividiamo questa passione da quando siamo bambine, come ha già detto lei in una precedente intervista. Come in tutte le cose ha i suoi lati positivi e negativi. Litighiamo spesso, però sapere che c’è per qualsiasi cosa mi dà molta sicurezza e tranquillità”.

Michela, i tuoi obiettivi?
“Il mio obiettivo personale è quello di crescere il più possibile, impegnandomi in allenamento e ascoltando i consigli delle mie compagne. In modo da cercare di avere più spazio possibile una volta che il gruppo tornerà al completo”.

Valentina Pochesci