Il primo tempo è stato giocato ad un ritmo troppo basso e le giallorosse perdevano meritatamente 1-0. Nel secondo la musica è cambiata, la squadra di Capatti ha iniziato a giocare come sa riprendendo la partita con l’1-1 di Pannacci.

A due minuti dalla fine del match è successo di tutto. La Roma cf segna il 2-1 con Santilli ma l’arbitro espelle Michela Ciucci per qualcosa avvenuto durante l’esultanza. Subito dopo si continua a giocare per tutti i 2 minuti chiamati per il recupero con l’uomo in meno, allo scadere del tempo l’arbitro non fischia la fine, ma si continua a giocare per un altro minuto senza poter però far rientrare il giocatore.  In questo ulteriore tempo di gioco arriva il 2-2. Inutili le proteste giallorosse che comunque avevano portata la partita troppo avanti, dovevamo chiuderla prima e comunque fare di più nel primo tempo.
“Abbiamo sprecato un’occasione. Dovevamo vincere e non lo abbiamo fatto – dichiara mister Capatti a fine gara – Peccato! Fare questo passo falso scompiglia nuovamente i nostri piani. Abbiamo mancato l’occasione di affondare una squadra in evidente difficoltà, ci siamo adeguati. Quelle poche volte che abbiamo espresso ritmo e fluidità abbiamo creato occasioni e fatto gol. Alcuni episodi nel finale hanno indirizzato la gara verso un pareggio che premia gli sforzi di un Vetralla mai domo, ma non premia l’impegno delle mie ragazze per vincere la gara e ribaltare il risultato dopo uno svantaggio che non era stato proprio meritato. Lavoreremo ancora di più e cercheremo di crescere ancora per riabilitare una classifica che ci vede ora in grande difficoltà”.

(fonte ufficio stampa Roma cf)