Ingresso di pesa nella Dona Style. A difendere la porta del club arriva Antonella Anronacci. L’annuncio arriva direttamente dalla pagina Facebook del club che, araverso un post passionale, dà comunicazione del’ingaggio della gocatrice. “Caldo, asfalto, statale che taglia la dorsale centrale della Puglia… avanti e indietro lungo il tratto della 16 che collega Bari, i suoi dintorni e Fasano. Mesi di trattative, viaggiate anche per quotidiani messaggi vocali, un timbro di voce allegro ed energico evidenzia la sua voglia di giocare per iniziare a confrontarsi in prima persona e dimostrare quanto tiene alla Dona Style, a un progetto che conosce dalle sue fasi iniziali, e alla mai dimenticata Donatella. Riveliamo il nome del nostro acquisto, massiccio come la sua fisicità, lei è Antonella Antonacci, una ragazzona con una storia semplice, i suoi occhi sanno di buono e genuino come il lavoro che svolge presso un forno;
Simbolo e, allo stesso tempo pilastro tra i pali, ha esperienze pregresse nel calcio a 11 e nel calcio a 5 , la stagione 2016/17 l’ha vista dividersi fra lo Stone Five Fasano, dove ha difeso egregiamente la porta per tutto il girone di andata e il Real Statte, club stellato del futsal femminile, si parla di squadre che militano nell’attuale massima serie e nonostante per la ormai vicina stagione, Antonella ha ricevuto proposte appetibili da altre società di serie A, lei ha scelto noi che disputeremo la A2…esce quindi dalla sua comfort zone e si mette in discussione perché lei stessa afferma: ‘Capisco l’importanza di avere una spalla, un supporto, una voce fuori campo, qualcuno che creda nei valori dello sport e non solo alla competizione, voglio emozionarmi per la mia amica Donatella’.  Anna Laera, nostra dirigente/giocatrice che ben conosce Antonella, la definisce come una ragazza dalla generosità, dal sacrificio e dalla tenacia incredibile, in tutte le situazioni della vita: durante le gare, negli allenamenti, nei ritiri è sorridente, altruista e determinata sono sicura sostiene Anna, che questo articolo è solo l’inizio di una lunga felicità nutrita da soddisfazioni, emozioni e stimoli che presto arriveranno, te lo meriti Antonacci!!! noi crediamo in te, la forza è sostenere il nostro presente, così ogni futuro che sarà nel nostro destino accadrà, non è facile non è impossibile, è solo ciò che noi pensiamo e in che modo lo sosteniamo a creare il domani che vogliamo. Questa è una storia semplice, dal sapore di focaccia e di pane, su un tema grande. Quello che questa storia ha, in più, sono i versi di una canzone di Antonacci, è la replicabilità di un modello, è volontaria ricerca di continuità: il cielo ha una porta sola, difendila”, si legge nel post.