Settima giornata di campionato di calcio a 5 femminile per il Granzette che, in trasferta, incontra un’altra grande avversaria in questa Serie A: la Lazio. Partita che decreta la vittoria delle padrone di casa per 5-0 e blocca il Granzette nella zona bassa della classifica.

PRIMO TEMPO – Per la formazione ospite neroarancio scendono in campo: Zanetti, Troiano, Andreasi, Cappelletto e tra i pali Grandi. Il primo tempo si apre con un cambio di strategia per il Granzette che si barrica in difesa rendendo difficili le finalizzazioni avversarie. Molti tiri fuori e diverse parate fin dai primi minuti. Il primo gol delle laziali arriva al 7’ con Taninha che, da fuori area, si libera dell’avversaria e calcia sul secondo palo una fucilata: 1-0. Il Granzette continua la fase difensiva nella propria metà campo e ogni tanto prova l’incursione in attacco con Troiano, Zanetti e Andreasi, ma senza fare troppo male. Al 16’ c’è il raddoppio delle biancoazzurre con Vanessa che entra in area, tira, colpisce il primo palo e con un tap-in insacca: 2-0. Il primo tempo finisce con un parziale non troppo pesante per il Granzette che riesce a contenere discretamente i numerosi attacchi avversari.

SECONDO TEMPO – Nella seconda frazione di gioco le venete mantengono la priorità sulla difesa e si prendono qualche libertà in più nella fase offensiva, subendo però i pericolosi contropiedi avversari. Dopo 4’ Vanessa calcia il rigore vincente per la Lazio, per mano in area e incrementa il divario reti del match: 3-0. Il Granzette si barrica in difesa ma al 13’ Gaby, su giro palla da fuori area prova il tiro sul primo palo, che deviato mette fuori tempo l’estremo difensore Grandi: 4-0. Il gol della vittoria arriva cinque minuti dopo con Grieco che servita da calcio d’angolo sulla sinistra mette un bomba proprio sotto il sette avversario: 5-0. Finisce così anche la settima gara in Serie A per il Granzette, un’altra sconfitta che però non abbassa il morale soprattutto per l’atteggiamento positivo e combattivo dimostrato dalle ragazze in partita.

GRANDI – “È stata una partita tosta – commenta Ilaria Grandi, estremo difensore del Granzette -. Lo sapevamo già prima dell’inizio poiché è una squadra con ottime individualità che esprime un buon calcio a 5. Questa settimana tutte noi ci siamo preparate al meglio per arrivare pronte alla partita, abbiamo studiato l’avversario e ci siamo allenate con impegno. Noi portieri abbiamo preparato la gara come ogni settimana lavorando e cercando di correggere i nostri errori. è stata dura per tutte visto il momento difficile che stiamo attraversando, soprattutto dal punto di vista degli infortuni ma ognuna di noi ha dato il massimo e sono sicura che abbiamo aggiunto un po’ di esperienza che ci sarà utile nelle prossime partite”.

BASSI – “Abbiamo puntato tutto sulla difesa – commenta Coach Chiara Bassi, del Granzette -, poi due eurogol e un rigore hanno fatto diventare il risultato più pesante ma la squadra ha difeso bene e sono contenta dell’atteggiamento, non era facile affrontare la Lazio perché hanno un ottimo giro-palla e come individualità tra le tante hanno Vanessa, tre volte eletta come giocatrice migliore al mondo. Più di così le mie ragazze non potevano fare. Da fuori sembra tutto facile ma non lo è, soprattutto quando l’impegno non manca mai e i risultati non arrivano. Ora però dobbiamo provare a fare punti con le squadre più vicine a noi, non certo con avversarie che a oggi hanno tanto di più di noi sotto vari aspetti. Spero solo di recuperare presto Iturriaga e Longato ma non penso più a chi non c’è perché ieri chi è scesa in campo ha dato tutto quello che poteva e con loro cercheremo di fare punti già a partire da domenica”. Prossimo appuntamento di campionato per il Granzette che, con doppia trasferta nel Lazio, affronterà il Città di Capena, domenica 13 dicembre sempre a porte chiuse ma in diretta sulla pagina Facebook e su PMG Sport futsal.

Erica Marabese
Ufficio Stampa Granzette