Vince nel primo tempo e poi amministra, anche con un po’ di paura, l’Italcave Real Statte alla ripresa del campionato battendo per 3-0 il Lamezia. Ioniche brave a trovare la quadra dopo metà frazione ma col timore per l’infortunio a Roberta Giuliano che dopo il terzo gol subisce un colpo ed è costretta a lasciare il terreno di gioco.

Italcave che parte con Margarito, Giuliano, Belam, Pereira, Violi. Risponde il Lamezia con Cacciola, Kalè, Di Piazza, Saraniti, Corrao. Subito le rossoblù provano a sbloccare il punteggio e trovano il gol con la calabrese doc Violi: Belam serve un pallone alla destra per Violi che si accentra e di sinistro trova il gol alla sinistra di Cacciola. Il gol sblocca definitivamente la contesa e Ion trova il raddoppio 3 minuti più tardi: sempre dall’out di destra la palla giunge al Belam, tiro immediato di destra, traiettoria che viene impallata da Ion che si gira di destro e insacca. Chiude Giuliano la prima frazione con un contropiede aperto dalla numero 8, scambio sulla sinistra con Ion che serve nuovamente Giuliano brava a insaccare.

Dopo l’infortunio e il rientro dagli spogliatoi è una seconda frazione di gestione per poter arrivare alla sirena e confermare il secondo posto in classifica.
Questo il commento del tecnico dell’Italcave Real Statte, Tony Marzella. “Siamo soddisfatti per questi 3 punti, 3 gol giunti nel primo tempo e un risultato conservato nel corso della seconda frazione. Diciamo che la nostra gioia viene depotenziata, nel suo vigore, dall’infortunio alla spalla occorso a Giuliano. Vedremo al meglio nei prossimi giorni, o meglio nelle prossime ore, l’entità del problema e capiremo come arrivare ad un rapido recupero. Quello che auspichiamo noi tutti per Roberta”.

(fonte ufficio stampa statte)