L’esperienza al servizio del calcio a 5: vi presentiamo Alessia Bertolini, una delle più rappresentative giocatrici del Trilacum. Nove reti in campionato, può coprire ogni ruolo, universale pura. Nonostante la stagione del Trilacum non sia andata esattamente come si aspettava….

Al secondo anno con la maglia del Trilacum in Serie A2, che voto daresti a questa prima parte di stagione?

“Darei un ‘appena sufficiente’. Il secondo anno nella categoria mi sarei aspettata sicuramente qualcosina in più: abbiamo iniziato con una vittoria a Fano e poi una serie di sconfitte, alcune giocate sottotono senza lucidità e senza grinta! Ci siamo riprese nella parte finale dell’andata ottenendo qualche bella vittoria ma sicuramente dovevamo e potevamo fare di più”.

Dal punto di vista personale fino a ora sei a quota 9 reti, un buon bottino…Cosa ti aspetti dal girone di ritorno?

“Personalmente di arrivare in doppia cifra nelle marcature. Da parte della squadra mi aspetto più determinazione nelle partite che “contano”, più concentrazione e, perché no, un pizzico di spregiudicatezza quando serve!”.

Domenica vi attende una sfida importante contro l’Audace con cui avete perso all’andata: siete cariche? Quanto conta questa partita?

“Secondo me fondamentale è dare importanza non solo all’Audace ma a ogni singola partita: abbiamo bisogno di punti e non possiamo fallire. Ci stiamo preparando al meglio per questo girone di ritorno, siamo pronte e cariche, la voglia di riscatto si fa sentire!”.

Venite da due partite dure, contro Flaminia e Noalese: c’è voglia di riscatto?

“Dopo due gare perse sicuramente abbiamo voglia e bisogno di una bella vittoria che sono certa non tarderà ad arrivare … Magari già domenica davanti al nostro pubblico”.

Se dovessi dire qualcosa alle tue compagne in vista del girone di ritorno, che messaggio lanceresti?

“Crederci sempre, mollare mai!”.

Maddalena Oldrizzi