Manieri – Puntuale sul tap in di potenza che porta il Salinis in vantaggio, presente in tutte le fasi di impostazione. Sue le sterzate che aprono la manovra della squadra. Va in stand by e poi tira fuori dal cilindro il tiro dalla distanza per la rete del 3-1. Chiude un triangolo con Rozo e fa 4-1. Al 13′ Siclari le serve una palla al bacio per il 5-1 e lei non si fa pregare, realizzando il poker personale in questa partita. Letale.

Siclari – Per le emozioni chiedere a Margarito. Valentina Siclari tiene alta la linea d’attacco del Salinis da centrale offensiva, si sposta, per lo più a sinistra, inventando spazi e conclusioni che fanno venire i brividi alla retroguardia dello Statte. Trasforma il rigore concesso per un fallo di mano di Boutimah in area di rigore. Resta attiva in attacco fino all’ultimo minuto. Duracel.

Tardelli – Compie un miracolo su Renatinha a 9’02”, si allunga e devia in angolo. Si fa male in occasione della rete del pari dello Statte ma si rialza. Vede la palla all’ultimo all’ultimo a 68” dal termine ma risponde presente a Mansueto. Leonessa.

Margarito – Quando Manieri ti resta da sola davanti alla porta c’è poco da fare. Ne para tante, troppe… Sfortunata sul rimpallo che favorisce il primo gol. In tuffo respinge una conclusione spigolosa di Siclari. Comunque vada, un colosso.

Soldevilla – Realizza a rete dell’1-1 in una insolita posizione di centrale offensiva. Va al tiro ancora nel finale calciando di poco sopra la traversa. Fa legna in difesa e ci mette l’anima. Punto fermo.