Finisce 8 – 3 per l’Olimpus la prima gara di questa finalissima scudetto. Ternana in balia degli affondi di Rocha, Taty e Cely Gayardo, in palla e brave a concretizzare le azioni capitate. Santos e Maite non pungono abbastanza, Renata è sempre chiusa. Questa la top five dell’incontro:

Dayane 8,5 – Il suo poker di fatto stende la Ternana. Cinica sotto porta, un mastino in area avversaria. Il suo senso del gol è sempre strepitoso e l’infortunio subito nel riscaldamento evidentemente la carica ancora di più.

Giustiniani 8 – Protagonista assoluta con interventi da Nazionale. Il portiere ex Lazio e Isolotto è in giornata positiva e si vede subito, quando para su Renatinha e Bisognin. Nei minuti finali lascia il posto a Salinetti. Una sicurezza.

Taty 8 – Due assist e un gol. Ma non solo. La brasiliana rimane una delle più forti giocatrici in circolazione e la dimostra ancora una volta cambiando passo e servendo Dayane per ben due volte, al momento giusto. Straripante.

Cely Gayardo 7,5 – Due reti, la prima di certo la più importante, quella che di fatto regala il pareggio all’Olimpus e lo lancia verso la goleada. Difende e contrattacca, spinge sulla fascia vincendo di netto il duello con Maite e Santos.

Presto 7 – Il cuore della Ternana è lei. Lei che ha vinto uno scudetto con la Lazio tre anni fa. Ma è troppo poco per giocare contro questo Olimpus. Tra sette giorni servirà fare qualcosa di più…

S. Cer.