Pamela Presto è una delle giocatrici che ha fatto la storia del futsal italiano. I primi trionfi nella ‘sua’ Calabria, con la Pro Reggina dove ha giocato per molti anni e vinto anche lo Scudetto nel primo anno della Serie A (2011/12). Successivamente ha vestito la maglia della Lazio C5 Femminile nel triennio 2013-2016. Nella sua prima stagione in biancoceleste (la cosiddetta “Stagione dei Record” del 2013/14), ha vinto la Prima Coppa Italia e il 5° Scudetto mentre, l’anno successivo ha centrato immediatamente il primo obiettivo stagionale, la Supercoppa Italiana 2014 nella gara disputata al Palasport di Fiano Romano contro la Ternana. Nei tre anni come capitano della Lazio C5 Femminile ha siglato ben 29 gol totali (17 il primo anno, 8 il secondo e 4 il terzo) che hanno aiutato la squadra ad arrivare allo Scudetto al primo anno (2013/14), alla Finale Scudetto persa ai rigori al secondo anno (2014/15) e alla Semifinale Scudetto al terzo anno (2015/16).
Durante il secondo anno in biancoceleste, grazie al suo rendimento top, è arrivata la ciliegina sulla torta: la convocazione alla prima amichevole della Nazionale Italiana di Calcio a 5 Femminile per la “Notte Magica” del 25/06/2015. Nel terzo anno invece ha collaborato anche con la società, nella prima parte della stagione, nel ruolo di Responsabile Scuole Calcio & Progetti Scolastici. A Giugno 2016 si è trasferita alla Ternana Calcio Femminile dove, oltre a giocare, sta continuando con grande profitto il suo lavoro da istruttrice nel settore giovanile rossoverde (di seguito il nostro reportage da Terni con mister Presto all’opera).


Una tua valutazione sulla prestazione della Ternana contro il Breganze.
“La prima di campionato é sempre particolare, non siamo riuscite esprimere a pieno ciò che volevamo, poca lucidità in fase di costruzione a mio avviso. É stata una partita combattuta fino alla fine rimane l’amaro in bocca perché la fortuna non è stata dalla nostra parte”

La tua condizione migliora partita dopo partita. Un tuo bilancio personale su questo avvio.
“Vengo da un infortunio che mi ha tenuta ferma 20 giorni, sono rientrata la scorsa settimana e ho dato tutto per poter essere nella migliore condizione possibile nella prima giornata di campionato. Devo riprendere a pieno la mia condizione fisica e entrare a nelle dinamiche di squadra”

Sei d’accordo con il tuo Direttore nel ritenere che gli arbitri abbiano fatto la differenza in negativo?
“Secondo me gli arbitri hanno condizionato la gara in maniera negativa però noi dobbiamo pensare a noi stesse e non farci influenzare dagli errori arbitrali. Sono cose che possono succedere nel corso di una gara e noi dobbiamo farci trovare sempre pronte”

Una tua opinione sulla prossima partita.
“Il Pescara é una squadra da non sottovalutare. Già da domani lavoreremo per correggere gli errori commessi domenica andremo li con voglia di fare bene e di portare la vittoria a casa”

Sei sorpresa dei risultati della prima giornata? Una valutazione sul Girone A.
“É un girone equilibrato, sono squadre per me nuove perché è il primo anno che faccio parte del girone A. No a mio avviso non ci sono state sorprese”.