Il Studio De Santis Palermo getta il cuore oltre l’ostacolo: vittoria contro il Leonesse White Leonforte, Marina Piccolo ed Anna D’Amico fanno sorridere le Oranges.

La cronaca. Vittoria di forza per l ASD Studio De Santis C5 del duo tecnico David Giordano-Rosaria Plano che al Mediterraneo di Palermo supera l’ottima formazione delle Leonesse White Leonforte con il risultato di 2-0. Vittoria con il cuore oltre l’ostacolo per le ragazze palermitane che hanno dovuto lottare palla su palla contro una formazione quale quella leonfortese ben messa in campo da mister Buccheri. Equilibrio sostanziale quello oggi visto sul sintetico del capoluogo palermitano, dove partono meglio le nero verdi tanto care alla Presidentessa Graziella Virzì che hanno due occasioni importanti ben parate da Benedetta Cremona e con le Oranges di casa che fanno un ottimo possesso palla e una gara di grande sacrificio grazie sempre all’ottima intesa tra Marina Piccolo e Chiara Amato, instancabili entrambe. Ci pensa proprio al 18’33” capitan Marina Piccolo che dalla distanza fa partire un tiro forte e teso che batte l’incolpevole Ilaria Schembri (il portiere ospite ha disputato una buona gara), sbloccando il risultato e con il quale si va al riposo.

Nella ripresa, la compagine leonfortese gioca sempre a viso aperto, da segnalare l’ottima Anita Furno e la sgusciante Chiara Fiorenza oltre la forte Luana Burgarello oltre tutto il roster presente in campo ha giocato veramente una gran gara. Le palermitane continuano a giocare cercando la profondità verso Clara Minaudo e Teresa Matranga, ma l’occasione chiave della gara è al 23′ minuto su una punizione dalla distanza calciata bene da Anita Furno che incoccia l’incrocio dei pali e con la sfera che ritorna in campo ribattuta dentro l’area prima dalla difesa e poi dall’ottima Giada Guaiana che ha disputato un ottimo secondo tempo con tre interventi di rilievo, sempre pronta. E’ l’episodio importante del match, in quanto appena un minuto dopo, su una azione manovrata, ci pensa Anna D’Amico che con il suo piede caldo fa partire un tiro dalla distanza, con Teresa Matranga al centro area che non tocca la palla e sorprende Ilaria Schembri per il raddoppio che chiude una bella ed intensa gara da ambedue le squadre e ben diretta dall’ottimo fischietto marsalese Caradonna.

(fonte ufficio stampa Studio De Santis Palermo)