Sei partite alla fine della stagione regolare, una sola prima dei tre recuperi che daranno, finalmente e per la prima volta dall’inizio del campionato, un quadro chiaro al campionato dell’Italcave Real Statte. Sarà importante giungere alla sfida col Pelletterie e al doppio turno col Cagliari nelle migliori condizioni di classifica. Snodo diventa la gara col Capena.

VIOLI – Marcella Violi riparte dall’analisi post vittoria di sabato scorso, riprendendo quello che è stato il confronto nella nuova settimana di lavoro. “Visto l’approccio nel secondo tempo con il Granzette dove abbiamo sbagliato veramente tanto ci siamo dati più che altro delle risposte e sappiamo bene che non possiamo permetterci quelle prestazioni. Chiusa parentesi, si va avanti. Dobbiamo assumerci delle responsabilità, continuare a lavorare sul campo e non regalare più niente a nessuno. Detto questo, sono stati 3 punti importanti quelli di sabato scorso sui quali continuare a proseguire quella risalita che potrà essere reale una volta completati, si spera, nel migliore dei modi, i recuperi”. Stiamo entrando nel periodo più intenso dell’anno: la fine della stagione regolare, la coppa Italia, i playoff scudetto. Come sta l’Italcave Real Statte secondo Violi? “Io credo che in ognuna di noi inizierà ad alzarsi la concentrazione e la voglia di arrivare a stare bene fisicamente per poter dare il proprio contributo nei prossimi appuntamenti, entrando nel momento clou della stagione pronte a tutto. Serve entusiasmo ed umiltà”. Ora c’è il Capena, trasferta di domenica che si disputerà con inizio alle 15. “Non sarà una partita da prendere sotto gamba, il Capena è una squadra fastidiosa , sa difendere bene la sua porta e gioca di ripartenza, bisognerà avere tanta pazienza nel cercare il gol.”

Francesco Friuli (Responsabile Comunicazione Italcave Real Statte)
A. Caramia – A. M. Crescenzi