Ancora un rinvio, il secondo consecutivo. L’Italcave Real Statte non giocherà a Cagliari, così come non ha giocato col Pelletterie. In entrambi i casi i rinvii non sono dipesi da problematiche interne alle ioniche. Resta il fatto che dopo quasi un mese dall’inizio del campionato, sulla carta, Margarito e compagne hanno giocato solo una gara, in Puglia a Bisceglie. Nessun esordio in casa e nessuna continuità. Nel primo caso, quella col Pelletterie, tutto dipendeva da un caso di positività nelle Lazio.

LA NOTA – Questa, invece, la motivazione nell’ultimo comunicato. “Con riferimento alla emergenza sanitaria e alle disposizioni finalizzate al contrasto della diffusione del Virus Covid-19, preso atto della comunicazione della Società Futsal Femminile Cagliari pervenuta il 29 ottobre, relativamente alla possibile positività di alcuni componenti del gruppo squadra, si dispone il rinvio a data da destinarsi della gara del Campionato Nazionale di Serie A Femminile contro l’Italcave Real Statte”. Detto ciò, le rossoblù continuano ad allenarsi a porte chiuse al PalaCurtivecchi.

MARZELLA – Una linea, quella ionica, votata esclusivamente al restare concentrate e pensare al futsal giocato, quando ci sarà occasione di poterne parlare. “La salute viene prima di tutto, noi continuiamo ad allenarci ma sappiamo perfettamente che questo è un periodo particolare – lancia come messaggio Tony Marzella a nome di tutte le ragazze e la società dell’Italcave Real Statte -. Non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia. Vogliamo solo che questa situazione a livello mondiale si risolva quanto prima, credo sia il desiderio di tutti. Su come potrebbe variare il protocollo e come potrebbe modificarsi l’emergenza epidemiologica lo capiremo nei prossimi giorni. Noi, intanto, continuiamo ad allenarci”.

Francesco Friuli
Ufficio Stampa Italcave Real Statte
A. Caramia-A. M. Crescenzi
*foto: P. M.