Il pari col Falconara ha chiuso l’annata dell’Italcave Real Statte. L’analisi della stagione di mister Tony Marzella parte a monte, da quando c’era da scegliere tra farla o meno la Serie A di futsal femminile. Si è deciso di farla e i risultati hanno anche fatto capire che il trend degli ultimi anni della squadra è stato in crescita.

MARZELLA –
“I dubbi all’inizio della stagione riguardavano l’assegnazione del titolo mancato nella passata annata. Ok c’è sembrato una cosa ingiusta, ma ne abbiamo già parlato. Per questo motivo tutta la società e lo sponsor Italcave erano un po’ amareggiati e poco stimolati a ricominciare. Altri dubbi riguardavano la situazione Covid-19, molti erano gli interrogativi, ma siamo comunque partiti, abbiamo vissuto una stagione particolare, che è stata condotta al massimo delle possibilità, con la paura del contagio, per noi e per i nostri familiari, viste anche le numerose trasferte e le occasioni di incontrare molte persone. Noi comunque abbiamo sempre rispettato i protocolli, abbiamo fatto i tamponi settimanalmente per il bene di tutti. Abbiamo avuto diversi casi positivi nella squadra. Anche dal punto di vista della continuità abbiamo avuto problemi perché siamo stati fermi per due o tre volte, alcune giocatrici sono state per molto tempo lontane dal campo e questi stop hanno bloccato il ritmo di gara. Tutto questo ha segnato anche l’andamento tenuto sul campo perché siamo stati il miglior attacco, ma anche una tra le peggiori difese. Anche da parte mia purtroppo non c’è stata tanta continuità sulla panchina poiché, a causa di problemi personali di vario tipo, non ho potuto seguire la squadra nella maggior parte delle trasferte. È stata comunque una gran fortuna riuscire a fare sport, raggiungere due semifinali, in Coppa Italia e in campionato, ed essere riusciti a regalare emozioni ai nostri tifosi che ci hanno seguito moltissimo nelle dirette streaming. Un plauso alle ragazze che hanno sempre affrontato la situazione rischiando sulla loro pelle e rispettando al massimo tutti i protocolli, sono state professionali sia in campo che fuori. Ringrazio loro, ma anche tutto lo staff tecnico, dirigenziale e mediatico, sempre in prima linea. Un ringraziamento particolare va al nostro sponsor Italcave che ci ha sempre sostenuto. Sicuramente dovremo migliorare per ottenere altro, ma l’impegno, la costanza e la professionalità ci sono state da parte di tutti. Mi piace ricordare, in conclusione, che abbiamo avuto una rosa formata dalla metà delle giocatrici giovanissime, premiata dalla Divisione Calcio a 5 col secondo posto a livello nazionale come team che ha puntato alla linea verde. Infine la panchina d’oro che divido con tutti i componenti della società anche al termine dell’annata in corso, frutto di un lavoro che nella passata stagione ci aveva portato in vetta a quel campionato poi sospeso per l’emergenza epidemiologica”.

Francesco Friuli
Ufficio Stampa Italcave Real Statte
A. Caramia-A. M. Crescenzi