Il futsal è uno sport che si decide sui dettagli: ai supplementari il Falconara supera a 8 secondi dalla fine l’Italcave Real Statte per 3-2, dopo aver avuto l’occasione per vincere la partita nell’ultimo minuti di gara. Resta la grande Final Eight giocata dalle rossoblù, la grande sorpresa della manifestazione.

PRIMO TEMPO – La gara. Pochi secondi e Renata sbaglia il rinvio con Rafa Fato che di prima intenzione dal limite supera Margarito. Settimo minuto la risposta stattese con Renata che, in due contro uno, riesce a servire Mansueto, diagonale di poco a lato alla destra del portiere Di Biase. Passa un minuto e l’Italcave perde palla su pressione alta: Pereira serve Janice a centro area e batte Margarito. Due errori in difesa, doppio vantaggio del Falconara. Passano ancora pochi secondi e Taty dall’altezza del tiro libero prova la conclusione verso il sette ma Margarito mette in corner. Azione seguente Margarito chiude su Rafa Pato. Dodicesimo e l’Italcave alleggerisce la pressione con un destro dalla distanza a lato. Passa un minuto e Violi commette fallo su Luciani. Rigore che Margarito para su Rafa Pato. L’Italcave prova a scuotersi con un bel tiro di Belam in diagonale ma Di Biase respinge. Al diciottesimo ancora Margarito super su un diagonale a mezz’altezza di Ferrara. Ma un lampo riaccende le ioniche: recupero in difesa con Renata, doppio dribbling su Luciani poco dopo la metà campo, Belam controlla, si gira e batte nell’angolo basso Di Biase. Sul 2-1 si chiude il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa Belam dopo un minuto e mezzo dai 10 metri prova una conclusione centrale ma facilmente intercettata. Poi due volte il Falconara si fa vedere in avanti ma la mira dell’attacco marchigiano è impreciso Rafa Pato prova in diagonale al quarto, Margarito mette in corner. Occasione pari per lo Statte a quinto: su rimessa laterale di Amanda, Renata calcia rapidamente in porta colpendo l’incrocio dei pali. È il preludio del pari: al settimo Taty scivola e Amanda ne approfitta e con un dolce pallonetto supera Di Biase per il 2-2. Risposta Janice, numero in un fazzoletto di terreno e tiro, Margarito sontuosa. Dodicesimo, torna a farsi vedere l’Italcave con un angolo battuto da Renata, tiro di prima intenzione Belam che calcia alto di poco. Passano pochi secondi e Renata prova dalla distanza ma in due tempi Di Biase neutralizza il doppio passo della 99 ionica. Dopo 16 minuti e 30 secondi Marta davanti a Margarito compie due tiri precisi che solo il capitano rossoblù evita con due meravigliosi interventi la capitolazione. Negli ultimi due minuti pressione alta del Falconara: Marta servita dalla destra mette di poco a lato. Risposta con Renata che tira dal 12 metri, deviazione in corner. Si va così ai supplementari. Dopo un minuto e mezzo Pereira commette il quinto fallo per la sua squadra. Punizione di Belam e deviazione del portiere marchigiano in corner. All’ultimo minuto del primo supplementare due contro due di Belam per Valeria, primo tiro respinto, sul secondo pizzica la traversa. Capovolgimento di fronte Luciani tutta sola davanti a Margarito, ancora decisiva la parata dell’estremo ionico. Nel secondo supplementare subito Falconara con Taty e Rafa Pato al tiro, Margarito in entrambi i casi chiude la saracinesca. Dopo un minuto effettivo Janice in piena area si gira su Violi ma ancora Margarito blocca la conclusione ravvicinata. Ultimo minuto con Renata che serve Belam stanchissima sulla sinistra non trova il tiro vincente. Cosa che lo Statte potrebbe avere a 15 secondi dalla fine con Renata che se ne va sulla destra ma non vede libera Belam al centro. Contropiede del Falconara chiuso in maniera vincente da Rafa Pato a 8 secondi dalla fine. Marzella inserisce Mansueto portiere di movimento e Renata dalla destra entra in area e colpisce il palo chiudendo le speranze di vittoria dell’Italcave che esce, però, a testa altissima dalla competizione.

MARZELLA – Questo il pensiero di Tony Marzella al termine della finale: “Perdere così fa male, ma le mie ragazze sono state eroiche. Abbiamo molto di più di quello che avevamo in corpo, non posso dire nulla. Avevamo di fronte una corazzata. Nonostante non abbiamo iniziato bene, siamo rimasti in partita e abbiamo rimontato, non era per nulla facile. Ce la siamo giocati alla pari e siamo anche andati vicino ad alzarla. Però il Falconara ci ha puniti all’ultimo e a loro vanno i nostri complimenti per il successo conseguito. Ringrazio le ragazze per questi fantastici 4 giorni e il pubblico che ci ha sostenuti in maniera magnifica apprezzando la nostra prova. Ora testa al campionato e daremo il massimo da qui sino al termine di playoff scudetto”.

Francesco Friuli
Ufficio Stampa Italcave Real Statte
A. Caramia-A. M. Crescenzi