Finisce in parità la gara-1 di playoff quarti di finale scudetto tra Italcave Real Statte e Lazio. Rispetto alle gare di campionato e di Coppa, le squadre si affrontano in maniera totalmente differente. Il pari di gara-1 consente alla vincitrice della 2, che si disputerà mercoledì alle 16 in terra laziale, di superare il turno. Se verrà ripetuto il pareggio, dovrà disputarsi, domenica prossima, la “bella” a Montemesola.

PRIMO TEMPO –
L’Italcave parte con Margarito, Soldevilla, Boutimah, Valeria e Renata. Rispondono le ospiti con Mascia, Siclari, Barca, Beita, Vanessa. Prima occasione che arriva a 3’ 50’’, contropiede orchestrato da Boutimah per Ana Soldevilla, miracolo sulla linea da parte di Vanessa che mette in corner. A 7’ 13’’, lavoro da parte di Balardin, tira al volo in bagher Margarito. Passano due minuti e su calcio d’angolo, Renata tutta sola col piatto destro, pallone incredibilmente a lato, tutti fermi in area di rigore. All’undicesimo Valeria mette palla dentro per Mansueto che non riesce a controllare la sfera. A 14.30’ tiro di Grieco, Margarito si salva, seppur il tiro fosse centrale, basso e velenoso, in piena area di rigore.

SECONDO TEMPO – Otto secondi della ripresa sono bastati per il tiro da parte di Beita, Margarito c’è, errore in ripartenza dello Statte e chiude l’estremo di casa. Ne servono 58 di secondi invece per vedere il gol che sblocca la parità: Boutimah tutta sola sulla sinistra beffa in pallonetto Mascia in uscita. La stessa giocatrice della Nazionale avrebbe l’opportunità per il raddoppio 30 secondi più tardi: azione d’angolo, tiro di destro al centro dell’area di rigore che supera la traversa. La Lazio risponde al minuto 2’30”: lancio lungo dalla difesa, Grieco tocca di testa a pochi centimetri dalla linea di porta, Margarito si oppone d’istinto. Al quarto però Italcave spreca una clamorosa occasione: Boutimah tutta sola potrebbe nuovamente superare Mascia in pallonetto, ma decide di servire Soldevilla a destra: intervento all’ultimo istante di Taninha che salva tutto. La Lazio sfrutta alcuni spazi sulla sinistra come quello di Taninha che si invola verso Margarito brava a respingere di piede. All’ottavo è Soldevilla a provare d’esterno in piena area, ma il suo destro è impreciso. La partita vive una fase di nervosismo dopo un fallo subito da Mansueto che cade male ed è costretta ad abbandonare il terreno di gioco. La 22 più volte subisce degli interventi che non vengono sanzionati e alla fine ha la peggio. A 17’31”, un errore in fase di impostazione permette alla Lazio di pareggiare: Siclari recupera palla, serve Taninha al centro che sotto le gambe beffa Margarito. Adesso mercoledì qualunque delle due formazioni riuscirà a vincere passerà il turno. In caso di parità si andrà a gara-3.

MARZELLA – Questo il pensiero del tecnico Tony Marzella alla fine della gara: “Rispetto alla partita di Coppa Italia abbiamo assistito a una gara totalmente diversa. Abbiamo costruito molte più azioni, ma capitalizzato meno rispetto a ciò che abbiamo fatto vedere. Dispiace perché un errore in fase di impostazione è stato fatale, ma nel complesso la gara disputata dalle ragazze è stata molto buona. Mercoledì in terra laziale dobbiamo cercare di essere più concreti ed evitare di commettere errori deleteri che possano costare carissimo”.

ITALCAVE REAL STATTE-LAZIO 1-1 (0-0 p.t.)
ITALCAVE REAL STATTE:
Margarito, Soldevilla, Boutimah, Valeria, Renatinha, Protopapa, Discaro, Violi, Pedroso, Demarchi, Mansueto, Linzalone. All. Marzella
LAZIO: Mascia, Siclari, Barca, Beita, Vanessa, Fernandes Balardin, Taninha, Buzignani, Pinheiro, D’Angelo, Grieco, Tirelli. All. Tichetti
MARCATRICI: 0’58” s.t. Boutimah (S), 17’31” Taninha (L)
AMMONITE: Siclari (L), Barca (L), Renatinha (S), Beita (L)
ARBITRI: Arrigo D’Alessandro (Policoro), Davide Sallese (Vasto) CRONO: Giuseppe Costrino (Termoli)


Francesco Friuli
Ufficio Stampa Italcave Real Statte
A. Caramia-A. M. Crescenzi