Tutto pronto in casa Sportland per l’esordio in A2. Domenica prossima le milanesi ospiteranno la Real Fenice, un match che si preannuncia equilibrato e ricco di spunti interessanti. A Ladyfutsal, Maria Malgrati invece, ci racconta la prima uscita ufficiale (in Coppa Italia) per poi tracciare gli obiettivi della stagione.

Cosa vi è mancato nella sconfitta in Coppa Italia contro il Duomo Chieri?

“Penso che domenica ci sia mancata un po’ di esperienza. Il Duomo Chieri ha disputato un’ottima gara prendendoci più volte alla sprovvista. La partita infatti ha evidenziato alcune lacune su cui lavorare in settimana. In fase difensiva sicuramente la disattenzione nel seguire i tagli, i due gol presi identici sono l’esempio più lampante, mentre in fase di costruzione la mancanza di lucidità per effettuare passaggi corretti per poter ripartire”.

Hai disputato una grande partita, questo ti dà ancora più grinta in vista del campionato?

“Quando sei in campo cerchi sempre di dare il massimo per supportare le compagne. Mi spiace non aver potuto accompagnare la buona prestazione personale con una vittoria di squadra che è la cosa che conta di più. Questo però ci darà più stimoli per la prossima partita”.

Che partita ti aspetti all’esordio domenica?

“Per l’esordio in campionato mi aspetto una partita molto attenta e con il coltello fra i denti da parte di tutte le mie compagne. C’è voglia di riscatto e voglia di dimostrare a noi stesse cosa possiamo fare”.

 Quali sono i vostri obiettivi stagionali?

“L’obiettivo di qualsiasi squadra neo promossa è sicuramente la salvezza. Penso però che le qualità non ci manchino e che scendendo in campo con la giusta concentrazione ed il giusto atteggiamento, sia possibile puntare a qualcosa in più”.

Fabio Pochesci