Il Sassoleone cade al PalaFlaminio di Rimini. La Virtus Romagna si aggiudica il derby della caveja con un perentorio 9-1, confermandosi sempre più capolista. Le santernine, dopo una prima fase combattuta, subiscono l’accelerazione delle avversarie andando all’intervallo con un passivo importante. Nella ripresa non c’è una decisa reazione da parte delle ragazze di Siglioccolo, le quali permettono alla squadra di casa di chiudere in goleada. La classifica vede ora la Virtus Romagna in fuga a +3 sulle dirette inseguitrici; le gialloblù valligiane sono ottave in graduatoria, a quota quattro punti.

PRIMO TEMPO – I primi cinque minuti vedono una partita molto bloccata, con le padrone di casa che non riescono a creare azioni pericolose. Sono le ospiti a farsi apprezzare per alcune belle trame offensive, ma la scarsa precisione nell’ultimo passaggio vanifica tutto. La partita si sblocca al 6’, quando la squadra di casa riesce a recuperare palla e a lanciare in profondità Cabrera, che serve al centro la liberissima Cremonesi che insacca (1-0). Al 10’ dal potenziale 2-0 si passa al 1-1: Insinna ha infatti sui piedi la palla gol per raddoppiare ma Della Corte fa buona guardia, sul ribaltamento di fronte Marchi serve un assist delizioso per Spada che sigla il gol del pareggio (1-1). Al 16’ le riminesi passano nuovamente in vantaggio; Cremonesi conquista un’ottima punizione dal limite dell’area di rigore: palla corta di Mencaccini per Berti che serve la smarcata Cabrera sul secondo palo (2-1). Al 17’ le bianco-azzurre allungano ancora con Cabrera, brava a raccogliere l’assist di Berti e a battere Della Corte con un tiro potente (3-1). Le leonesse non riescono a reagire e nel finale subiscono altre due reti. Al 18’ Cremonesi recupera di forza l’ennesimo pallone, serve Berti che appoggia nuovamente per la stessa Cremonesi che appoggia in rete (4-1). Negli ultimi secondi le rivierasche conquistano un calcio d’angolo, sugli sviluppi del quale Cabrera segna un grandissimo gol di sinistro all’incrocio dei pali (5-1).

SECONDO TEMPO – La ripresa non si discosta dal canovaccio della prima frazione, con le valligiane incapaci di graffiare. Al 8’ Insinna batte D’Elia, dall’intervallo al posto di Della Corte tra i pali, con un gran tiro da fuori area (6-1). Passa solo un minuto e le padrone di casa segnano il settimo gol con Guidi, lesta a recuperare palla e a battere in diagonale l’estremo difensore ospite (7-1). Mister Siglioccolo prova a giocarsi la carta del portiere di movimento, ma le leonesse non riescono a scuotersi dal torpore. A segnare sono ancora le riminesi. Al minuto 11 Cabrera trova il poker personale con un bel tiro da fuori area su assist di Mencaccini (8-1). Lo stesso capitano delle biancoazzurre, a otto primi dal termine, iscrive il proprio nome sul tabellino delle marcatrici (9-1).

Ufficio Stampa Sassoleone