Le ragazze di mister Vito Liotino ottengono tre punti fondamentali con il Grottaglie. Le rossoblù si rilanciano in classifica con una vittoria per 6-4 che fa soprattutto morale. Dopo essere passate in svantaggio, le padrone di casa rimontano e amministrano fino alla sirena finale.

PRIMO TEMPO – La contesa parte bene per le padrone di casa, che riescono a portarsi avanti dopo un’azione personale di Losurdo, che a 6’ recupera palla e di destro scarica in rete per il vantaggio ionico. Le rossoblù però soffrono la formazione ospite, soprattutto con i tiri dalla distanza. Infatti in una tale circostanza il Grottaglie trova la marcatura del pareggio a 7’, dopo una conclusione da fuori di Stante. Le biancoazzurre galvanizzate dalla marcatura del pareggio trovano il sorpasso con una gran botta su punizione di Scarcia a 15’. Taranto reagisce subito: un minuto più tardi Losurdo è brava sfruttare una mischia in aria e mette dentro per il due a due. Prima della conclusione del tempo però c’è il nuovo vantaggio grottagliese: a 19’ Stante beffa ancora Cacciapaglia con una bordata da fuori. La prima frazione di gioco pertanto termina con il vantaggio ospite.

SECONDO TEMPO – Dagli spogliatoi però torna un Taranto più determinato, le rossoblù infatti a 4’ prima e a 5’ poi, pareggiano e passano di nuovo in vantaggio, grazie alla doppietta di capitan Sommese. Le ospiti si innervosiscono e finiscono in quattro per l’espulsione di Carrubba, rea di aver fatto un brutto fallo da dietro su Giliberto. Taranto sfrutta la superiorità numerica e Calendi a 12’ porta il risultato sul cinque a tre in favore delle rossoblù. Ristabilita la parità numerica il Grottaglie non riesce ad accorciare le distanze ed è la compagine di casa ad allungare ancora: a 16’ Giliberto pesca con un pallonetto Sommese, che di testa chiude la contesa a quattro dal termine. Prima del fischio finale arriva ancora la marcatura di Scarcia a un minuto dal termine. Le rossoblù quindi vincono una importante gara che potrebbe essere fondamentale per il percorso verso i playoff. Domenica prossima le ioniche andranno in Campania, ospitate dal fanalino di coda Napoli.


Ufficio Stampa Corim Città di Taranto