Nuovo mese, nuove regole dettate dalla convivenza con la pandemia da Coronavirus. Dall’1 settembre, infatti, entrano in vigore tutte quelle norme previste e approvare dal decreto governativo del 6 agosto, in tema di Green Pass, che si sommano a quelle già previste finora.

CERTIFICAZIONE VERDE obbligatoria nei locali al chiuso, nelle piscine e nelle palestre, per entrare allo stadio e nei palazzetti. Ma anche nei trasporti (aerei, treni a lunga percorrenza, navi, con piccole eccezioni) nell’università e nelle scuole (TUTTE LE NUOVE NORME). Green Pass sempre più compagno fedele di tutti i giorni per combattere il Covid-19. Tre modi per prenderlo e assistere alle partite di futsal, in loco, compreso l’evento del 3 settembre nel quale verranno svelati i calendari del futsal nazionale, maschile e femminile. La prima è la vaccinazione, con una o due dosi: nel primo caso il certificato sarà valido per 15 giorni dalla somministrazione e fino alla data del richiamo; nel secondo via libera per nove mesi, probabilmente fino a 12 dopo il placet del CTS. La seconda condizione è quella di un tampone molecolare nelle 48 ore precedenti, naturalmente con esito negativo. La terza, invece, è riservata a coloro che si sono già imbattuti nel Covid-19, ma ne sono guariti: in questo caso il certificato ha validità per sei mesi.

IL GREEN PASS naturalmente è un compagno di squadra nel calcio a 5. A partire dal 3 settembre (ore 11, c’è anche la diretta streaming), quando scatterà l’evento che di fatto apre la stagione di futsal: “viste le attuali restrizioni dovute al Covid-19 – sottolinea la Divisione C5 – come da disposizioni del CONI gli ingressi al Salone di “Palazzo H” saranno possibili solo su invito e previa esibizione di Green Pass in corso di validità”.

Redazione