Buona la “seconda”. Il Falconara, dopo un anno di distanza dalla finale persa davanti al pubblico amico, si prende la rivincita sul Pescara, con un 2-0 in gara-3 che vale il primo scudetto assoluto del club marchigiano. Il CdF, ciò non bastasse, chiude uno storico treble grazie ai trionfi stagionali in Supercoppa e nella PuroBio Cup, senza dimenticare il successo nel campionato nazionale della selezione Under 19 femminile.

 

PRIMO TEMPO – La prima chance da gol del match passa attraverso i piedi di Dal’Maz, la quale, però, si fa murare da Sestari, a 2’10”, nell’uno contro uno. Entrambe le squadre, tuttavia, faticano a costruire occasioni pericolose fino a metà della prima frazione. È ancora l’estremo difensore delle ospiti a venire chiamato in causa, quando, a 10’30, mura Marta da due passi. Il pipelet della Nazionale, tuttavia, non può nulla 56” più tardi, con il lancio di Taty verso l’iberica numero 7 che trova la decisiva deviazione di Coppari. Sia le marchigiane che le abruzzesi esauriscono il bonus falli quando mancano poco meno di 5’ dal rientro negli spogliatoi. Luciani, a 4’30”, chiude in scivolata il rasoterra di Belli da fuori. Dal’Maz, a 16’11”, atterra Guidotti, che guadagna un tiro libero. Belli, però, si lascia ipnotizzare da Dibiase, abile nell’opporsi in spaccata sulla sua destra. Sestari, poco dopo, si rende protagonista con un intervento in tuffo su tentativo di Fifó dai 10 metri. La numero 9 del Pescara, a 17’51”, atterra Marta e costa il tiro libero al Pescara. Ci pensa Sestari, in doppia sequenza, a opporsi a Pereira. La prima frazione, dunque, si chiude col tabellone del PalaBadiali fisso sul punteggio di 1-0 in favore del Falconara.

 

SECONDO TEMPO – Dibiase, a 1’33” dall’inizio della ripresa, si esalta in tuffo sulla conclusione insidiosa di Belli. Poi Luciani, di testa, non centra lo specchio dall’interno dell’area su lancio del portiere delle falchette. Il Pescara alza il baricentro, ma le padrone di casa concedono pochi spazi. Janice, al culmine di un’azione in ripartenza, non riesce a capitalizzare l’assist di Pereira, che sarebbe valso il raddoppio Citizen. Il CdF affonda in velocità e Ferrara, nei pressi del limite dell’area, non trova la porta. A partire dalla metà della seconda frazione, Morgado inserisce Ortega nel power play. Sono le marchigiane, tuttavia, ad andare maggiormente vicine alla rete: Soldevilla, a 13’40”, mura la il tiro da fuori di Marta. Le abruzzesi si scuotono e Fifó è decisiva nel murare la conclusione dalla media distanza di Manieri, mentre Dibiase smanaccia quella di Belli da dentro l’area. Il Pescara continua a spingere nella metà campo delle padrone di casa. Marta, a 15” dalla sirena, approfitta di un errore nel giro palla avversario e insacca, da distanza siderale, la sfera più importante. Quella che consegna al Falconara il primo scudetto della sua storia.

 

CITTÀ DI FALCONARA-FUTSAL PESCARA FEMMINILE 2-0 (1-0 p.t.)
CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Marta, Luciani, Dal’Maz, Pandolfi, Praticò, Janice, Fifò, Pereira, Ferrara, Polloni. All. Neri

FUTSAL PESCARA FEMMINILE: Sestari, Soldevilla, Coppari, Belli, Boutimah, Jessika, Borges, Ortega, Guidotti, Xhaxho, Rozo, Esposito. All. Morgado

MARCATRICI: p.t. 11’26” aut. Coppari (F), s.t. 19’45” Marta (F)

AMMONITE: Boutimah (P), Fifò (F)

ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Dario Pezzuto (Lecce), Daniel Borgo (Schio) CRONO: Fabiano Maragno (Bologna)

NOTE: al 16’11” del p.t. tiro libero di Belli (P) parato da Dibiase (F), 17’51” del p.t. tiro ibero di Pereira (F) parato da Sestari (P)

 

SERIE A FEMMINILE – PLAYOFF SCUDETTO
QUARTI DI FINALE
1) CITTÀ DI FALCONARA-BISCEGLIE FEMMINILE 6-1 (gara-1 6-1)
2) MARBEL BITONTO-TIKITAKA FRANCAVILLA 5-5 (4-5)
3) LAZIO-ITALCAVE REAL STATTE 6-2 (1-4)
4) FUTSAL PESCARA FEMMINILE-GRANZETTE 6-0 (2-0)

SEMIFINALI
X)
 CITTÀ DI FALCONARA-TIKITAKA FRANCAVILLA (gara-1 7-1, gara-2 4-2)
Y) FUTSAL PESCARA FEMMINILE-LAZIO 5-1 (1-4, 4-0)

FINALE – GARA 3
CITTÀ DI FALCONARA-FUTSAL PESCARA FEMMINILE 2-0 (gara-1 0-5, gara-2 4-3)

ALBO D’ORO
1992/1993 Roma 3Z, 1993/1994 n.d., 1994/1995 Squash 88 Roma, 1995/1996 Torrino, 1996/1997 Il Brigante Napoli, 1997/1998 Dentecane Avellino, 1998/1999 New Club Fioranello Roma, 1999/2000 Lazio, 2000/2001 Lazio, 2001/2002 Roma RCB, 2002/2003 Lazio, 2003/2004 Roma RCB, 2004/2005 Real Statte, 2005/2006 Real Statte, 2006/2007 Città di Pescara, 2007/2008 Lazio, 2008/2009 Real Statte, 2009/2010 ISEF Poggiomarino, 2010/2011 Montesilvano, 2011/2012 Pro Reggina, 2012/2013 AZ Gold, 2013/2014 Lazio, 2014/2015 Ternana, 2015/2016 Montesilvano, 2016/2017 Olimpus Roma, 2017/2018 Ternana, 2018/2019 Futsal Salinis, 2019/2020 non assegnato, 2020/2021 Montesilvano, 2021/2022 Città di Falconara

Redazione