L’AZ Gold Futsal si aggiudica il big match contro il Centrostorico Montesilvano per 4 -1, grazie alla splendida tripletta di Olivia Manitta e alla rete, su rigore, di Giorgia Verzulli: un successo importante, che conferma la forza della compagine di patron Zulli e la volontà di disputare un campionato di vertice, puntando alla vittoria finale. Riviviamo le emozioni della partita contro il Centrostorico Montesilvano insieme a una delle protagoniste, Giorgia Verzulli.

Nelle partite importanti lasci quasi sempre il segno: cosa hai provato nell’apprestarti a tirare il calcio di rigore che avrebbe potuto regalare (cosa che poi è accaduta) alla tua squadra il doppio vantaggio?
“Non sono tra le prime posizioni della classifica marcatori, ma sono sempre contenta quando riesco a segnare; di sicuro, la mia priorità è aiutare la squadra in ogni modo possibile, soprattutto nei momenti più delicati delle partite. Credo di essere riuscita a farlo bene nello scorso incontro! Di solito sono io a calciare i rigori, perché fin dall’anno scorso li provo ripetutamente in allenamento: quindi, anche nei momenti importanti, riesco a mantenere il controllo e non ho nessun timore nell’avvicinarmi al dischetto e tirare”.

Quali sono stati i fattori chiave del successo contro il Centrostorico Montesilvano?
“Per prima cosa, direi che abbiamo avuto un avvio di gara molto positivo, con la giusta concentrazione e un ottimo approccio complessivo alla gara: questo ci ha consentito di chiudere il primo tempo sul punteggio di 2-0. In secondo luogo, abbiamo dimostrato di avere carattere e voglia di reagire dopo che le avversarie hanno accorciato le distanze; sul punteggio di 2-1 non abbiamo perso la testa e siamo, così, riuscite a segnare altre due reti e a chiudere la partita”.

Da “giovane veterana” del futsal e di palcoscenici importanti, come stai vivendo la stagione della rinascita dell’AZ Gold?
“Dopo aver giocato negli ultimi due anni in serie A Elite, ho deciso di sposare il progetto di Alex Zulli: è stato sicuramente un cambiamento drastico, ma riconosco che ci sono molti lati positivi. La mentalità di Alex mi piace, perché investe tanto sulle giocatrici giovani e, a differenza di tante altre società, sulle italiane. Imparando a conoscerlo, ho capito che ama lavorare bene, con serietà e impegno, ponendosi obiettivi precisi: per questa stagione, i nostri sono il Campionato e la Coppa Italia, regionale e nazionale”.

Edda Canale