La quindicesima giornata della Serie A2 Femminile comincia con il successo del Venus Lauria, che vola 2-0 all’intervallo, prima di piegare 4-3 un Futsal Rionero sempre in partita, consolidando la posizione che vale i playoff promozione. Il resto della giornata di domenica.

GIRONE A Un bell’esame attende la capolista Granzette, nella tana di una Noalese terza a tre punti da quella lanciata Audace Verona, impegnata in un altro derby veneto, più “morbido” sulla carta, con la tranquilla (ma non troppo) Union Fenice. Occasioni per Duomo Chieri e Città Thiene, entrambe in casa contro avversarie di bassa classifica: Trilacum e Firenze. Completano il turno Jasna-Padova, San Biagio-Mediterranea posticipata al 23 febbraio.

GIRONE B Giornata alquanto interessante: la capolista Città di Capena saggia la sua competitività in casa del Civitanova, Francavilla-Perugia il Social Match trasmesso sulla pagina facebook della Divisione. Fra le big, chi ha l’impegno più semplice – almeno sulla carta – è la Virtus Romagna (seconda) in casa col fanalino di coda Futsal Prandone. FiberPasta Chiaravalle-Sabina Lazio, Dorica Torrette-Atletico Foligno, Decima Sport-Sassoleone chiudono il programma.

GIRONE C La battistrada Coppa d’Oro chiede strada a un Castellammare che ha appena agganciato il Best Sport (atteso dal Real Praeneste) al quinto posto. Un successo per la prima della classe varrebbe tantissimo. Già, c’è Woman Napoli-Virtus Ciampino: partenopee costrette a cogliere i tre punti per alimentare la speranza di promozione diretta. Si prospetta, dunque, un turno pro Vis Fondi. Che non dovrebbe avere problemi a superare l’Olympia Zafferana, penultimo della graduatoria. Fra PMB e FB5 ballano punti pesantissimi in ottica playout.

GIRONE D Le prime due (in casa) contro le ultime due: Fasano e Molfetta pronte a mostrare i muscoli a Atletic Club Taranto e Progetto Sarno. Tre punti a vista anche il Lamezia, in trasferta sì, ma con la Woman Grottaglie. Irpinia e Taranto si giocano un posto nei playoff, un po’ come Nuceria-Salernitana, desiderose entrambe di lasciare la zona playout.

Foto Demia Gioia Fotografia

Divisione Calcio a 5