Le prime sei posizioni della classifica marcatori, la cui corsa è stata interrotta dalla pandemia, erano occupate a fine dello scorso febbraio da sei brasiliane.

La AllBlacks Vanin guidava la truppa verdeoro con 29 marcature, seguita da Renatinha (26), Lucileia e Dayane alla pari a 25, Vanessa Pereira a 22 e Aline Elpidio a 21.

Nel prossimo campionato, il rollino di marcia sarà lo stesso? Avremo sempre in testa giocatrici brasiliane?

Difficile rispondere ma l’andamento pare tracciato.

Lanciatisse sembrano soprattutto Vanin, Renata Adamatti e Vanessa Pereira, senza nulla togliere alle altre pocanzi nominate.

Ci farebbe piacere veder salire in graduatoria le italiane. La prima, a quota 18 reti, fu la laziale Alessia Grieco. Onore a lei che ha portato sulle spalle la bandiera italiana fino al sesto gradino della classifica marcatori, subito dopo l’onda sudamericana di cui abbiamo parlato.

Non ci resta che sperare, in questo senso, che altre italiane che hanno ben figurato nella passata stagione, conquistino qualche posizione sulle straniere. Occhi puntati su chi, proprio tra le nostre, nello scorso campionato non ha affatto sfigurato. Pomposelli e Luciani, per fare due nomi, arrivate a 14 marcature prima del lockdown.