Nell’ultima giornata di Serie A2, il match disputato al PalaFiom termina con un avvincente 5-5. La sfida tra le padrone di casa del Città di Taranto, ancora in corsa per i playoff, e il Team Scaletta, che ha già raggiunto la salvezza, è stata spettacolare e ricca di emozioni fino agli ultimi istanti.

PRIMO TEMPO – Già dai primi secondi il Taranto di Liotino conduce l’iniziativa portandosi in avanti con il portiere di movimento, infatti, al primo minuto sblocca la partita Convertino, sfruttando al meglio un filtrante che la porta facilmente a piazzare la palla nell’angolo più lontano di Arrigo (1-0). Passano pochi minuti e ancora Patrizia Convertino realizza la rete del doppio vantaggio con un destro dal limite dell’area, imprendibile per l’estremo difensore siciliano (2-0). La reazione delle ragazze di mister Ivana Cernuto non si fa attendere, Pensabene lotta di forza e recupera un ottimo pallone a metà campo, che la induce al tiro che gonfia la rete avversaria e accorcia le distanze (1-2). Il Team Scaletta aumenta la pressione, ed esattamente venti secondi dopo arriva il gol del pareggio di Cusumano, che dopo un’ottima azione realizzata dalla squadra messinese, si ritrova a tu per tu con il portiere tarantino e appoggia la palla nell’angolo opposto (2-2). Si alzano i ritmi della partita, le messinesi mettono in difficoltà le avversarie con un ottimo pressing e arrivano a sfiorare il vantaggio con Pensabene che colpisce la traversa. Le ragazze di Liotino non si lasciano intimorire, e a sei minuti dal termine della prima frazione di gioco, Gaudio su calcio d’angolo effettua la rete del 3-2 per le ragazze di casa. Il Città di Taranto torna nuovamente sul doppio vantaggio con Sommese, dopo un ottimo contropiede effettuato a solo un minuto dal suono della sirena, che decreta la fine del primo tempo.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con la rete di Fedele che, dopo l’assist perfetto di Rizzo, spiazza Cacciapaglia con un rasoterra preciso (4-3). Aumentano le speranze per il Team Scaletta che continua a lottare su ogni pallone con la giusta determinazione, e dopo quattro minuti arriva il meritato pareggio, con ancora Pensabene, protagonista indiscussa di questo match, che sfodera le sue qualità con un destro di precisione alle spalle del portiere del Taranto (4-4). Sulle ali dell’entusiasmo per il pareggio raggiunto, il Team Scaletta continua a costruire e a mettere in difficoltà la difesa rossoblù, fin quando, al sedicesimo, Luttino realizza la rete del vantaggio, approfittando di un errore delle padrone di casa, facendo esplodere la panchina messinese (4-5). La partita resta in bilico fino a pochi minuti dal termine, con occasioni create da entrambe le parti, e buona parte delle azioni delle ragazze del Taranto vengono bloccate dalle strepitose parate di Capitano Arrigo. A quattro minuti dal fischio finale il Taranto opta per il portiere di movimento, e riesce ad arrivare al pareggio con Giliberto pronta sul secondo palo. Gara entusiasmante fino a 30 secondi dal termine quando il Team Scaletta spreca un contropiede che avrebbe potuto regalare la vittoria.

ARRIGO – Queste le dichiarazioni del capitano Arrigo: “Sicuramente è stata un’annata difficile, soprattutto per il fattore Covid-19, però la forza e l’unione di questo gruppo ha vinto su tutte le avversità che ci ha presentato la partecipazione a un campionato nazionale. Sono contenta degli ultimi quattro risultati positivi, che sono la dimostrazione che comunque qualcosa di buono è stata fatta, sono frutto di un cadere e rialzarsi continuo, e di voler essere alla pari delle altre squadre. Questo è stato l’anno di assestamento e prova, sperando di fare meglio il prossimo anno, gettando le fondamenta per migliorare. Sono orgogliosa e fiera delle mie ragazze e di chi ci ha permesso di fare questo viaggio dietro a innumerevoli sacrifici”.

Ufficio Stampa Team Scaletta