Dopo una settimana di pausa, il Sassoleone ritorna in campo, attesa da una partita delicata e vitale in ottica campionato. La posta in palio è alta, forse ancora più elevata dei classici tre punti. Quella di domani contro l’Orione Avezzano sarà una prima sfida salvezza. Le abruzzesi sono ultime a un punto e una vittoria ad Avezzano permetterebbe alle leonesse di rimanere aggrappate al resto del gruppo, che si sta staccando dalle ultime due posizioni. Il valore del match, che chiude di fatto il girone di andata, in attesa del recupero della sesta giornata contro in Florida, è dettato anche dal regolamento. A fine campionato, infatti, sono previsti i playout tra l’ultima e la penultima di ciascun raggruppamento, oppure la salvezza diretta dell’undicesima classificata, se il divario con la dodicesima sarà uguale o superiore a otto punti. Per le gialloblù, attualmente penultime con tre punti proprio sull’Orione Avezzano fanalino di coda del girone, gli scontri diretti hanno quindi importanza vitale.

LE PREMESSE – L’Orione Avezzano, allenato da Oscar Di Pietro, ha la difesa più battuta del Girone B e, di contro, l’attacco meno prolifico. Nonostante ciò, le aquilane hanno iniziato il 2021 conquistando il primo punto in trasferta, con il 4-4 in casa della Sabina Lazio, mentre nel recupero della sesta giornata giocato il 16 gennaio contro la Virtus Romagna è arrivato il ko esterno per 5-1. Per il match che si si disputerà alla Palestra Vivenza di Avezzano (AQ) (inizio ore 16:00, arbitri Sig. Andrea Seminara e Antonio Serra di Tivoli, cronometrista Sig.ra Chiara Amicucci di Avezzano), mister Siglioccolo potrà contare su tutto il gruppo a disposizione, eccetto la lungodegente Maria Vittoria Galassi, reduce dall’infortunio al crociato subito contro la Virtus Romagna. Sarà quindi compresa tra le convocate Nicole Antonecchia, purtroppo spesso assente quest’anno per impegni lavorativi ma al rientro per questa lunga trasferta.

ANTONECCHIA – È proprio la rientrante Nicole Antonecchia, veterana della squadra e in gialloblù da sei anni, a illustrare l’importanza della sfida: “Dobbiamo scendere in campo per portare a casa i tre punti, non ci sono dubbi. Il gruppo è coeso e le nuove arrivate, che fuori dal campo conoscevamo già, si sono integrate bene. Abbiamo cominciato positivamente la stagione, poi purtroppo è mancato qualcosa. Alcune volte è mancato un pizzico di fortuna, altre volte il giusto cinismo. Non sempre riusciamo a sfruttare gli errori delle nostre avversarie così come loro, invece, sfruttano i nostri”. Nicole sarà alla terza partita in campionato quest’anno. “Purtroppo non ho avuto modo di essere presente a molte partite, la voglia di giocare è tantissima. Per quanto mi riguarda, io per il Sassoleone darò il massimo, sempre e comunque. Voglio onorare la maglia che indosso e lo stemma che porto sul petto, onorando così anche le mie compagne e la società. Ad Avezzano”, continua il laterale classe ’90. “Domani dobbiamo assolutamente vincere. Per farlo, dovremo mettere in campo grinta e carattere, lottando su ogni pallone, senza mollare di un centimetro”.

Ufficio Stampa Sassoleone