All’”Alberghiero” di Castel San Pietro Terme le romagnole, seconde in classifica, si aggiudicano il match per 1-7. Domenica prossima è tempo di un nuovo, importantissimo, derby contro il Decima Sport Camp.

Sassoleone 2015 APD – Virtus Romagna 1-7

Sassoleone 2015 APD: 1 D’Elia (P), 5 Graziani, 6 Mordenti, 7 Magrini, 8 Vartuli, 9 Porfiri, 10 Bonaventura, 11 Giovannini, 12 Lemme (P), 19 Spada, 22 J. Antonecchia, 99 Cappelli. All. Giovanni Siglioccolo.

Virtus Romagna: 3 Battarra, 4 Mancarella, 6 Mencaccini, 8 D’Ippolito, 12 Della Corte (P), 14 Berti, 16 Falcioni, 18 Marzo, 21 Sabetti, 44 Faccani (P). All. Alessandra Imbriani.

Arbitri: Sig. Sgueglia di Caserta e Sig. Valli di Faenza.

Marcatrici: PT 1’34” Falcioni (V), 14’24” Mancarella (V), 17’26” Berti (V) 18’29” Marzo (V); ST 4’32” Spada (S), 15’32” Faccani (V), 16’10” Berti (V), 19’05 Mencaccini (V).
Note: ammonite Graziani (S), Mencaccini, Berti (V). Al 19’51” espulsa Mencaccini per doppia ammonizione.

Il Sassoleone cade contro la Virtus Romagna seconda in classifica. Le virtussine, seppur prive di qualche tassello importante, si dimostrano una formazione di alto rango contro la quale le leonesse non riescono ad imporsi.
Domenica prossima ci sarà l’atteso derby esterno contro il Decima Sport Camp, reduce dal k.o. per 3-6 nella trasferta di Perugia.

L’incontro inizia in salita per la squadra di Siglioccolo. Al 2’ le romagnole passano in vantaggio grazie ad un tiro di Berti, il quale trova la deviazione di spalla da Falcioni che spiazza D’Elia (0-1). Il Sassoleone cerca di rimanere in partita, ma soffre le incursioni dalla sinistra. Al minuto 8, proprio da quel lato, Berti arriva vicina al raddoppio, la sua conclusione scheggia il palo e termina sul fondo. Al minuto 10 le padroni di casa hanno l’occasione di pareggiare i conti con Vartuli, ma Faccani in qualche modo evita il goal. Cinque minuti più tardi la Virtus Romagna trova il raddoppio con Mancarella (0-2). Le gialloblù cercano di accorciare le distanze con Jennifer Antonecchia, il suo destro si spegne all’esterno della rete. Sulla ripartenza arriva la terza rete ospite con Berti, brava a battere D’Elia con un destro da fuori area (0-3). A sessanta secondi dal termine della prima frazione, le ospiti in maglia a quarti bianco-rossi sfruttano una corta respinta della difesa del Sassoleone e sigla il quarto goal con Marzo (0-4).

Nella ripresa la compagine romagnola si presenta per tre volte al cospetto di D’Elia, la numero 1 di casa è decisiva in tutte le occasioni evitando un maggiore passivo. Al 5’ arriva la rete per il Sassoleone con Spada, brava a sfruttare un errore in fase di impostazione delle avversarie impossessandosi del pallone e trafiggendo Faccani (1-4). Le virtussine tornano alla ricerca del goal con Battarra, ma Daiana D’Elia è ancora superlativa in uscita bassa. La formazione allenata da Giovanni Siglioccolo si riporta in avanti con una pregevole azione di Bonaventura, la sua conclusione di destro non centra lo specchio della porta. Al minuto 7 Mancarella raccoglie un lancio lungo di Faccani e colpisce al volo a botta sicura, D’Elia risponde presente e devia a lato. Quando il cronometro segna 9’19” al termine, Siglioccolo decide di tentare il tutto per tutto schierando Bonaventura come portiere di movimento.

Dopo cinque minuti di possesso palla alla ricerca dello spiraglio giusto, Faccani si impossessa del pallone in uscita e, direttamente dalla propria porta, segna approfittando della porta avversaria sguarnita (1-5). Per le leonesse si spengono quindi le speranze di una clamorosa rimonta e al minuto 16 Berti sigla la seconda rete personale, incrementando il vantaggio (1-6). Un fallo di Graziani, con il conteggio dei falli già arrivato a 5 per entrambe le formazioni, regala l’opportunità di un tiro libero alle rivierasche; Mencaccini tuttavia calcia a lato. Viene fischiato un nuovo tiro libero alle ragazze di mister Imbriani, stavolta è Berti a rimanere ipnotizzata da Bonaventura, abile a rifugiarsi in angolo. Con il Sassoleone riversato in avanti, Mencaccini trova facilmente la possibilità per riscattarsi, siglando la settima rete per la formazione in maglia biancorossa (1-7). Mencccini viene poi espulsa per somma di ammonizioni. Bonaventura si incarica di battere il tiro libero, il suo tentativo termina alto.