Alla Tensostruttura di Civitanova Marche le padroni di casa si aggiudicano il match. Alle ragazze di mister Siglioccolo non bastano le quattro reti di Spada e la marcatura di Graziani per rientrare dalla trasferta con qualche punto in tasca. Domenica 15 si ritorna a giocare tra le mura amiche contro il Sabina Lazio.

Civitanova Dream Futsal – Sassoleone 2015 APD 7-5

Civitanova Dream Futsal: 1 Fermani (P), 3 Diaz, 5 Castelli, 8 Ciccioli, 9 Giosuè, 10 Caciornia, 11 Cremonesi, 12 Marani, 13 Carciofi, 15 Persichini, 19 Giacomoni, 29 Romano (P). All. Giuliano Tiberi.

Sassoleone 2015 APD: 1 D’Elia (P), 3 Graziani, 7 Magrini, 9 Porfiri, 10 Bonaventura, 11 Giovannini, 12 Lemme (P), 17 Rossi, 19 Spada, 22 J. Antonecchia, 99 Cappelli. All. Giovanni Siglioccolo.

Arbitri: Sig. Moscone di L’Aquila e Sig. Zingaretti di Jesi.

Marcatrici: PT 2’30” Spada (S), 3’29” Diaz (C), 5’22”, 18’19” Cremonesi (C); ST 1’53” Caciornia (C), 2’35” Diaz (C), 9’36”, 14’14” Spada (S), 15’53” Carciofi (C), 16’13’ Diaz (C), 18’10” Graziani (S), 18’52” Spada (S).
Note: ammonite Diaz, Carciofi (C), Graziani (S).

Non riesce il colpo al Sassoleone, costretto al k.o. esterno dal Civitanova Dream Futsal. Le leonesse, pur essendo passate in vantaggio con Alice Spada, non riescono a mantenere la superiorità nel punteggio, nonostante la grande tenacia messa in campo che non viene tuttavia premiata dal risultato finale. La nota positiva è l’incrementato numero di reti segnate, notizia che fa ben sperare per le prossime uscite. Le gialloblù rimangono così in ultima posizione insieme al Futsal Prandone, a quota tre punti. Domenica 15 si ritorna finalmente a giocare in casa per l’ultima giornata di andata: arriverà il Sabina Lazio, reduce dal maiuscolo pareggio casalingo contro il Città di Capena.

Dopo pochi secondi le padrone di casa si fanno vedere dalle parti di Lemme, che para la conclusione di Giosuè. C’è la risposta gialloblù (oggi in casacca antracite-rosa) al 3’, Spada trasmette la sfera a Giovannini, la sua conclusione viene neutralizzata da Romano. Su una disattenzione locale arriva il vantaggio del Sassoleone con Spada, brava a raccogliere l’assist di Giovannini ed a trafiggere Romano (0-1). Passano cinquantanove secondi e il Civitanova pareggia i conti con Diaz, brava a raccogliere la respinta di Lemme (1-1). Al minuto 6’ le marchigiane compiono il sorpasso grazie al bolide dalla distanza scagliato da Cremonesi, sul quale Lemme non può nulla (2-1). Le ospiti cercano la rete con Spada, il suo tiro al 15’ esce di poco. A poco più di un minuto dall’intervallo il Civitanova incrementa il vantaggio con Cremonesi la quale, appostata sul secondo palo, traduce in rete il passaggio di Castelli (3-1).

La ripresa si apre con la rete al 2’ di Caciornia, che deve solo mettere in rete il pallone consegnatole da Diaz in situazione di due contro uno dinanzi a Lemme (4-1). Trascorrono pochi secondi e Cremonesi dalla distanza costringe il numero 1 ospite all’intervento di piede, sulla respinta si avventa Diaz che segna (5-1). Le ragazze di Siglioccolo compiono uno squillo al 4’ con il velenoso mancino di Graziani, deviato in angolo da Romano. Il Sassoleone continua a cercare di rientrare in partita, al 7’ Porfiri raccoglie un passaggio errato di Caciornia e serve Graziani che calcia a lato. Gli sforzi vengono premiati due minuti più tardi, quando Spada, sugli sviluppi di una rimessa laterale, trova il varco giusto e piega le resistenze di Romano (5-2). Il Sassoleone insiste e arriva vicino alla terza rete con la solita Spada che, servita da Bonaventura, calcia fuori di un nulla. La compagine della frazione del Comune di Casalfiumanese si rifà pericolosa: su un calcio di punizione fischiato per fallo su Jennifer Antonecchia, Graziani serve Spada sul secondo palo che gonfia la rete (5-3). Il Civitanova capisce che non si può più scherzare e a quattro minuti dal termine sigla la sesta rete con Carciofi, abile nel trasformare in rete l’uno contro uno con Lemme (6-3). Venti secondi più tardi un rapido capovolgimento di fronte mette Marani e Diaz al cospetto di Lemme, un rapido scambio libera lo spazio giusto a Diaz per siglare la terza rete personale (7-3).

Nel finale il Sassoleone continua a non mollare e va in rete con Graziani, brava a saltare tre avversarie compreso l’estremo difensore marchigiano e a mettere il pallone nel sacco (7-4). A poco più di un minuto dal termine Spada cala il suo poker, raccogliendo il passaggio di Giovannini e trafiggendo Romano (7-5).