È trascorsa una settimana dal debutto in campionato contro il San Giovanni, match terminato con una sconfitta di misura maturata nei minuti finali. Quello che non è passata, all’interno dello spogliatoio del Sassoleone, è la delusione per non essere riuscite a chiudere la partita già nel primo tempo. Nel primo turno di campionato, infatti, le leonesse hanno mostrato un buon futsal, tuttavia ci sono vecchi fantasmi a fare paura. La percentuale di realizzazioni è ancora sotto il cinquanta percento, con sette reti fatte su venti occasioni prodotte, segno che ancora non sono risolti i problemi già visti nelle scorse stagioni. In più qualche incertezza difensiva di troppo ha spianato la strada alle toscane, che si sono mostrate più vogliose di cominciare bene la loro avventura in A2 rispetto alle romagnole.

LE PREMESSE – L’impegno al PalaPaternesi di Foligno, contro l’Atletico (inizio alle 15:30, direzione affidata ai signori Filannino di Jesi e Lacrimini di Città di Castello, cronometrista Fabbri di Gubbio), può essere un’occasione per mostrare qualche miglioramento in questi aspetti. Le ragazze allenate da mister Siglioccolo si troveranno domani ad affrontare una squadra che si è rinforzata molto, con l’inserimento, tra le altre, di Deborah Filippucci e Fatima Aouaj, in prestito dal Real Master e di Edicarla Bisognin, giocatrice brasiliana classe ‘92 con una passata esperienza in Serie A Élite con la maglia del Futsal Breganze. La sudamericana ha già bagnato il suo debutto con la maglia biancorossa con due reti nel vittorioso 4-1 rifilato al Sabina Lazio.

Ufficio Stampa Sassoleone