Dopo il successo contro il Cerreto Sannita, che ha chiuso il girone d’andata, la Salernitana Femminile 1970 si appresta alla prima gara di ritorno dove sarà impegnata, ancora in trasferta, contro le siciliane del Castellammare. A pochi giorni dalla sfida a parlare in casa granata è stata Chiara D’Urso.

L’estremo difensore, classe 2001, sull’ultimo match di campionato sottolinea: “La partita contro il Cerreto non è stata semplice visto il mese di sosta e gli allenamenti intensi dell’ultima settimana, per i quali la squadra non era al 100% fisicamente. Nonostante ciò, con un buon spirito di gruppo, siamo riuscite a ottenere comunque un ottimo risultato”.

Sulla prossima sfida, invece, D’Urso, arrivata nel luglio 2022 alla corte di mister Lanteri, aggiunge: “La gara contro il Castellammare non sarà facile, ma ci stiamo allenando per arrivare quanto più pronte possibile a questo match. Prenderemo spunto di quanto fatto nell’incontro d’andata, nel quale abbiamo portato a casa l’intera posta in palio. Ovviamente, è tanta la voglia di fare bene anche in questa occasione”.

Chiara conclude sul ruolo di estremo difensore che spesso accompagna il gioco con i piedi lontano dai pali: “I mister Lanteri e Sarracino ci tengono tanto a lavorare su questo aspetto, in quanto la figura del portiere nel futsal si sta evolvendo e in futuro non basterà solo saper parare. All’inizio non è stato facile stare lontano dai pali, avevo una certa insicurezza nell’abbandonare la porta. Con gli allenamenti e la fiducia dei mister, però, sto migliorando molto anche nel gioco attivo avvicinandomi, un po’ alla volta, alla concezione di gioco richiesta dal nostro tecnico. Spero possa arrivare anche il mio primo goal in Serie B. Non ho fretta, tempo al tempo”.

Ufficio Stampa Salernitana