La Sabina Lazio continua a macinare punti. Infatti, nell’ottava giornata di campionato nelle ostiche mura della BRC 1996, le biancocelesti si impongono un con netto 8-2.

LA GARA – Le prime a calcare il parquet del PalaFonte sono Nicoletta tra i pali, Ceccobelli, Cianciarulo, Agostino e Stuppino. La gara si prospetta subito incisiva e interessante, in grado di regalare spettacolo ai numerosi sostenitori di ambedue le compagini che subito creano qualche guizzo nelle rispettive zone offensive. Non dà scampo a cali di attenzione, complice un palazzetto stretto e corto che dà spazio a manovre veloci e tiri dalla “lunga” distanza. Il primo gol viene siglato da Agostino che nei pressi dell’aria di rigore non perdona. Sebbene le numerose azioni da gol, dovremmo aspettare il secondo tempo per vedere gonfiare la rete per la seconda volta: Cinti, sfruttando un calcio d’angolo, con il proprio mancino batte l’estremo difensore, riuscendo a incastrare la sfera nell’angolo più lontano. La cavalcata Sabina sembra non finire più difatti arrivano come un fulmine a ciel sereno le triplette di Agostino e della solita Ceccobelli. Nel finale approfittando di una ripartenza veloce, la Sabina chiude a cifra tonda arrivando a ben 8 reti grazie al ko finale del capitano Di Felice. A nulla servono le 2 reti della BRC 1996, che, nel corso del match, provano ad accorciare una distanza ormai troppo lontana. Con il sorriso sulle labbra la Sabina conquista 3 punti importanti in vista dello scontro diretto la prossima settimana che la vedrà scontrarsi, nelle mura di casa, con la capolista del girone B. Match che si prospetta fin dagli albori più che interessante; appuntamento al PalaOlgiata il 4 dicembre alle ore 16 per assistere a Sabina Lazio-Virtus Ciampino.


Ufficio Stampa Sabina Lazio
*foto: Giada Giacomini