Dopo sei risultati utili consecutivi (5 vittorie e 1 pareggio), l’Italcave Real Statte perde per 4-2 contro la Kick Off Milano. Gara lunga, quella disputata al PalaCurtivecchi, che premia il miglior stato mentale della formazione ospite, brava a sfruttare meglio dal 2-1 in avanti le occasioni capitate. Le rossoblù vengono agganciate al secondo posto a 19 punti, con un match ancora da recuperare in quel di Cagliari. Ioniche al via con Margarito, Soldevilla, Mansueto, Boutimah, Renatinha. Ospiti con Franco, Pomposelli, Bertè, Vanin, Bettioli.

PRIMO TEMPO – Partenza migliore delle rossoblù che al 3’ con Mansueto si presenta a tu per tu con Franco, respinta in uscita dell’estremo meneghino. Ribaltamento di fronte e Margarito blocca i tentativi di Vanin e Elpidio. Al 5’ nuovamente Statte vicino al gol con Boutimah tutta sola di fronte a Franco, ma il tiro è centrale, respinto dal portiere. Passa un altro minuto e Mansueto, tutta sola anche lei, si libera di Elpidio, va in orizzontale per superare Franco ma non riesce col tiro a superare l’estremo della Kick Off. Provano le ospiti ad alleggerire la pressione con Exana a metà frazione che sul secondo palo viene chiusa da Margarito. Il vantaggio rossoblù giunge poco dopo il decimo: Renata arriva al limite, scarica per Russo che di piatto gira sul secondo palo, parte interna e gol ionico. Lo Statte non si ferma, continua ad attaccare e sfiora il raddoppio con Boutimah, ancora tutta sola davanti a Franco, doppio pass che inganna Franco, ma strozza il tiro che sfiora il palo alla sinistra di Franco. Il raddoppio arriva al minuto 14: Renata in contropiede anticipa di esterno sinistro l’uscita di Franco che nulla può sul tiro della 99 ionica. Finale di primo tempo e Boutimah prova in diagonale, doppia deviazione e la Kick Off si salva.

SECONDO TEMPO – Ripresa e le meneghine provano a stringere i tempi: al 1’ con Exana, chiusa due volte da Margarito e Soldevilla. Poi nulla può l’estremo di casa sul tocco ravvicinato di Exana al secondo. Palla al centro e Mansueto, azione solitaria, prova la conclusione che impensierisce Franco. Lo Statte cala e la Kick Off ci crede. Prova Russo con un piattone dalla distanza a scuotere le compagne, Franco si rifugia in corner. L’inerzia della gara, però, è cambiata: le ospiti inseriscono a 5 minuti dalla fine il portiere di movimento e Bertè sfrutta al meglio il giro palla pareggiando. Passa un minuto e la stessa Bertè, su punizione, insacca nel sette alla destra di Margarito il sorpasso. Marzella inserisce Mansueto, portiere di movimento, ma all’ultimo minuto Exana fissa il punteggio sul 4-2.

MARZELLA – Questo il commento del tecnico Tony Marzella a fine match: “Nel primo tempo abbiamo avuto tante occasioni per poter avere più gol di vantaggio, ma le abbiamo sprecate. Abbiamo approcciato e giocato bene, potevamo sicuramente anche all’inizio del secondo tempo concretizzare le occasioni a nostra disposizione. Poco dopo il 2-1, però, siamo calati soprattutto mentalmente, un aspetto che dobbiamo rivedere. Calo mentale che assieme a quello fisico, a causa di una panchina non lunghissima, ci ha fatto subire questa rimonta. Dobbiamo adesso ripartire sicuramente migliorando ciò che non ha funzionato, torniamo subito a lavorare per riprendere la strada tracciata”.

Francesco Friuli
Ufficio Stampa Italcave Real Statte
A. Caramia-A. M. Crescenzi
*foto: P. M.