E sono otto! La Royal Team Lamezia mette a segno l’ottavo ingaggio per la nuova stagione in Serie A: si tratta dell’esperta reggina Francesca Gatto, 36 anni compiuti lo scorso 7 aprile. Inizi col calcio a 11 nel Pentarosa di Reggio Calabria, per poi passare alla Pro Reggina fino alla vittoria dello scudetto nel 2012. La stagione successiva ha giocato a Locri, poi a Cosenza con la Jordan e Melito sempre in serie A. Quindi il ritorno da capitano sullo Stretto con la Futsal Reggio e promozione in A disputata l’anno scorso con retrocessione ai play out.

“Sono contenta di far parte di questo nuovo gruppo della Royal Team Lamezia – spiega Gatto -, mi sono sempre piaciute le sfide e poter giocare in questa categoria, vicino casa e nella mia Calabria sarà sicuramente motivo di orgoglio per me. Che ambiente immagino a Lamezia? Ho seguito un po’ l’anno passato da avversaria il percorso della Royal, sicuramente tutto l’ambiente avrà contribuito alla vittoria del campionato, ma questa stagione sarà tutto un altro campionato. Non solo per la categoria quanto perché saremo un gruppo quasi totalmente nuovo e speriamo di riuscire a far bene anche in serie A”.

E sui propositi idee chiare da parte di Francesca Gatto. “Conosciamo benissimo che il livello del campionato italiano si è alzato tantissimo. Proveremo a dare il meglio ogni domenica sapendo che raggiungere l’obiettivo sarà difficile ma non impossibile. Da parte nostra non mancherà mai impegno e sacrificio”
Gatto si aggiunge alle nuove Kalè, Saraniti, Furno, Di Piazza, Nasso, Cacciola, Rovito oltre alle riconfermate Fragola e De Sarro. In lizza ancora altri 2-3 arrivi, per poi iniziare la preparazione precampionato il 3 settembre.

PREMIO. Intanto domenica scorsa nella splendida cornice di Villa Grandinetti a Nocera Terinese, riconoscimento per la Royal Team Lamezia al Galà della Gratitudine. Premio ritirato dal presidente Nicola Mazzocca, alla Royal ‘per l’eccezionale promozione in Serie A’, vetta mai raggiunta da alcuna squadra lametina, e che consentirà dal prossimo ottobre alla città di Lamezia Terme ed alla Regione Calabria di esportare il proprio nome in tutta Italia.

Ufficio Stampa