Dopo la sconfitta contro il Kick Off, il Royal Team Lamezia vuole rialzare la testa. In casa del Napoli, la formazione di mister Ragona darà tutto per conquistare tre punti contro un’avversaria da non sottovalutare.

Così come in tutte le altre partite del campionato, a decidere il risultato sarà il campo. Quello che conta, come sottolinea il portiere del club lametino, Martina Cacciola, sarà “farsi trovare pronte”.

Prima sconfitta nella prima gara in Serie A del Lamezia. Cosa è dove si può migliorare in vista delle prossime partite?

“La partita di domenica è stata un bel banco di prova, visto il valore dell’avversario. Abbiamo capito che in questa categoria possiamo starci, sopperendo con determinazione e voglia di lottare su ogni pallone al divario tecnico/tattico. Siamo una squadra giovane, con la maggior parte delle ragazze alla prima esperienza in questa categoria, ci vuole tempo e lavoro, siamo sulla buona strada”

Vi aspetta una trasferta su un campo non facile come quello di Napoli. Quanto incideranno sulla gara il tifo locale e le dimensioni del terreno di gioco?

“Sicuramente, avere un pubblico che ti sostiene calorosamente potrebbe influenzare l’andamento della partita, però non dobbiamo farci impressionare… Bisogna mantenere la mente salda, anche noi abbiamo un gran tifo che ci sostiene calorosamente. Le dimensioni del campo le conosciamo, ci alleneremo per prendere le misure e cercare di imporre il nostro gioco negli spazi brevi: è la Serie A e bisogna farsi trovare sempre pronte emotivamente, tecnicamente e tatticamente”

Per voi la partita con il Napoli è importante anche in chiave classifica. La formazione campana come voi è a quota “0” in classifica. Cosa significherebbe per voi vincere?

“È uno scontro diretto tra due squadre che vogliono a tutti i costi mantenere la categoria. Molto passa da partite come queste, anche se siamo solo alla terza giornata e questo sport mi ha insegnato tante volte che nulla è scontato. Sicuramente, scenderemo in campo per vincere perché sappiamo quanto importante sia per il morale e per la classifica. Vogliamo regalare alla città di Lamezia, che ha attraversato e sta attraversando giorni difficili, una vittoria. Se c’è una cosa che ho imparato in questi anni è che solo con il duro lavoro e tenendo i piedi per terra si possono raggiungere grandi obiettivi”.