Il futsal si ferma, Ladyfutsal no! Andiamo in casa Royal Team Lamezia per scambiare quattro chiacchiere con il portiere Diana Fakaros, con cui abbiamo prima di tutto parlato della sconfitta maturata col Progetto Sarno, sconfitta da cui ripartire: “Inutile dire che tre giocatrici non disponibili per infortunio condizionano la gara: dopo 40 minuti effettivi non solo le gambe ne risentono, ma anche la prontezza e la lucidità. Sapevamo di trovare una squadra preparata ad affrontarci, forse non ci aspettavamo una partita così fisica, ma ognuna sa dove ha sbagliato e dove poter andare a lavorare per migliorare, per se stessa e per la squadra”.

Diana è alla Royal dall’estate scorsa: “Ho molti stimoli per far bene qui, ogni allenamento ha la sua sfida. Da inizio anno sento di essere maturata molto. Non è facile essere in competizione con un gran portiere come la mia compagna di reparto: se voglio ottenere dei risultati so che devo impegnarmi al massimo delle mie potenzialità e ogni allenamento lo vivo con questa voglia di mettermi in gioco”. Infine sulla società: “Alla Royal ho trovato persone disposte a tutto per amore di questo sport e della squadra, dentro e fuori dal campo. Andare agli allenamenti per me significa dare un senso a quelle giornate piene e stressanti, e questo lo devo a tutti i dirigenti, allo staff e alle ragazze”.

Valentina Pochesci