Debutto al Flaminio per la Virtus Romagna, che domani alle 18:30 affronta il Perugia Futsal per la seconda giornata di Serie A2. La partita si giocherà a porte aperte, grazie allo sforzo della società virtussina che permetterà l’ingresso a un numero limitato di persone. Le due squadre saranno sicuramente protagoniste di un match emozionante visto il valore dei loro roster, con le perugine che scenderanno per la prima volta in campo ufficialmente in questa stagione dopo che la prima giornata contro il Chiaravalle è stata rinviata. La Virtus, invece, arriva a questo importante impegno dopo la grande rimonta di domenica scorsa in casa del Firenze: una partita non iniziata al meglio, sotto nel punteggio per 2-0, ma conclusa con grande spirito di sacrificio e intensità, cosa che ha permesso di ottenere il 4-2 finale.

IMBRIANI – Ora, però, testa al Perugia, una squadra che può contare su un ottimo allenatore e su una rosa di alto livello. Alessandra Imbriani, la coach delle romagnole, è particolarmente carica in vista dell’incontro di domani, ulteriormente motivata dalla bravura delle avversarie: “Il Perugia è una squadra che ci stimola molto, affrontiamo una formazione ben allenata, con un roster di valore preparato tatticamente. Sarà sicuramente un match non facile, affrontiamo una delle squadre più forti del nostro girone e le rispettiamo profondamente. Per loro sarà il primo match della stagione e sicuramente arriveranno al Flaminio con tantissima voglia”. L’allenatrice virtussina ha ottenuto diversi spunti interessanti dalla prestazione della prima giornata delle sue ragazze e ora è pronta a vedere sul campo i passi in avanti mostrati durante la settimana di allenamenti: “La vittoria in rimonta della scorsa domenica ha visto da parte nostra un ottimo secondo tempo, dove sono venuti fuori vari discorsi tattici che stiamo affrontando dall’inizio della preparazione. Visto il risultato e com’è maturato, siamo tornate a casa con positività e una bella dose di autostima. In settimana abbiamo lavorato bene, continuando a cercare i necessari miglioramenti e di amalgamarci al meglio in vista del prosieguo della stagione: siamo ancora una squadra in fase di costruzione, ma allenamento dopo allenamento le ragazze mostrano di essere sempre più in sintonia”. La Virtus avrà inoltre il vantaggio di poter giocare davanti al proprio pubblico, anche se in numero limitato. Un’opportunità che sia la coach che le giocatrici ci tengono a sfruttare al massimo, riconoscendo il valore di un supporto caloroso e profondamente sostenitore. “Avremo la possibilità di giocare addirittura davanti al nostro pubblico. Anche se in numero limitato, la presenza dei nostri tifosi ci regalerà importanti stimoli, così come è stato durante la passata stagione con il Flaminio che ci ha regalato grandi emozioni e sostegno incondizionato. La società sta facendo un grandissimo lavoro, uno sforzo enorme per permetterci questa fortuna che in questo momento non tutti possono concedersi”. In vista di domani, Imbriani dovrà fare i conti anche con gli infortuni di Giuva e Guidi: “Abbiamo un paio di defezioni che spero di recuperare il prima possibile, ma non vogliamo alibi in vista di domani: dobbiamo andare avanti a lavorare con serenità e con il sorriso”.

Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Virtus Romagna